Futsal Canosa – Futsal Capurso 10-4

0
24

Si chiude con una sonora sconfitta l’anno solare della Futsal Capurso, che subisce un 10 a 4 in trasferta, nella tana del Futsal Canosa che si prende anche la terza posizione in classifica. Partita sempre in salita per gli ospiti costretti a rincorrere più volte prima di crollare nell’ultimo quarto di gara.

 

 

Squillace perde Marco Squeo e schiera Frisone, Satalino, Corona, Mazzilli e Garofalo. Mister Trallo risponde Leone, Pitu, José David, Rueda e Zago.

Arbitrano la gara i signori De Candia e Agostinelli con De Nino cronometrista.

Pronti via e il Canosa é già vantaggio con Zago che punisce gli ospiti.

La reazione Futsal Capurso non tarda ad arrivare con Corona che capitalizza al massimo una punizione dal limite è realizza il pari.

Il Canosa non ci sta e si avventa dalle parti di Frisone con Rueda e José David che non realizzano da pochi passi. Il Capurso non sta a guardare e un miracolo di Leone su Mazzilli salva il parziale. Parziale che cambia di li a poco con Calamita che è il più freddo di tutti sotto porta e porta il Canosa in vantaggio. Il campo piccolo favorisce occasioni su occasioni con Garofalo e José David che creano pericoli ma devono arrendersi a Leone e Frisone. Lo spagnolo però si riscatta un minuto più tardi e con una puntata fenomenale realizza il 3 a 1. Il Capurso subisce il colpo e prende in ripartenza la rete del 4 a 1 di Rueda e così Squillace decide di giocare con il quinto di movimento che porta Corona al goal del 4 a 2. A 30 secondi dalla sirena però Zago sfrutta la porta libera e porta i padroni di casa al riposo ancora sul triplo vantaggio.

Ripresa che si apre con Ragone che sostituisce Frisone è Capuano che sostituisce Leone. Come risultato impone è il Capurso che gestisce palla e manovra con Garofalo che riapre l’incontro. Il Canosa subisce ma appena riparte è devastante e un gioco di corpo di Rueda inganna Ragone per la rete del 6 a 3 che ammazza i bulldog costretti a subire anche la rete del 7 a 3 di Zago su tiro libero. Nel finale Sardella sembra riaprirla, ma solo per pochi minuti perché la doppietta di José David e la marcatura di Rueda chiudono definitivamente il parziale sul 10 a 4.

Si chiude qui con il Canosa che può giustamente festeggiare il terzo posto davanti ad una cornice di pubblico numerosa e festante, che però macchia la sua prova con cori poco attinenti alla categoria. Il Capurso non ha mai rubato nulla e non dovrà mai ringraziare nessuno. Deve ancora crescere, ma con le sue forze ed ha vinto sul campo.

Un vero peccato denigrare uomini senza un briciolo di motivo e sporcare una vittoria netta.

Atteggiamento poco carino, che però nulla cambierà tra due società straordinariamente unite fuori e dentro dal campo.

Futsal Capurso? Una giornata storta a tutti i livelli che serve per crescere.

Alzi la mano però chi pensava ad inizio campionato a questo campionato dei “bulldog”…

Giuseppe Lonero

© Riproduzione Riservata