Futsal Capurso – Azzurri Conversano 6-1

0
37

La Futsal Capurso vince e convince in terra conversanese. I “bulldog”, che giocano in casa, ma in trasferta, conquistano la posta piena e rimangono nella scia delle più grandi. Sei a uno il punteggio finale.
Nota di merito per il pubblico conversanese.

Il Palasport gremito (con pubblico sportivo) in una situazione di classifica per gli Azzurri non eccellente fa di Conversano una delle piazze pugliesi con più cultura del futsal.

 

Squillace privo di Corona e Taccogna, sceglie Frisone tra i pali, con Biacino, Marco Squeo, Garofalo e Mazzilli a completare il quintetto.
Tra gli “ospiti” Lovecchio non recupera e va in tribuna, con l’ex Virtus Rutigliano, Francesco Masi, che opta per Candela tra i pali, con Grasso, Renna, Gerdeci e Ciavarella per completare il suo start five.
Pronti via e Garofalo s’invola dalle parti del bravo e giovanissimo Candela che si oppone alla grande. Il Conversano non ci sta e non trova la rete solo per la bravura di Frisone, abile a chiudere lo specchio a Gerdeci prima, ed a Caradonna dopo. I “bulldog” però mantengono il pallino del gioco e con Demola colpiscono il palo prima che Garofalo a botta sicura sfiori la marcatura. La sua conclusione viene ribattuta probabilmente aldilà della linea ma per i direttori di gara bisogna proseguire. Episodio dubbio, non comunque clamoroso.
La punizione di Sardella ribattuta da Candela è il preludio del goal che arriva puntuale con l’ingresso di Satalino che con un perfetto diagonale sfrutta uno schema da calcio d’angolo e realizza. Il Conversano subisce il colpo ed anche la seconda rete con Sardella che appoggia in rete un perfetto assist di Cutrignelli. Reti che diventano 3, a due minuti dal termine ancora con Sardella che realizza il 3 a 0 e raccoglie a se i suoi compagni di squadra per andare ad abbracciare mister Squillace, colpito da un grave lutto poche ore prime del match.
Sul finale Satalino sbaglia un tiro libero, mentre dall’altra parte Grasso accorcia le distanze riaprendo il match in vista della ripresa.
Passato l’intervallo, però i “bulldog” chiudono subito i conti con Marco Squeo che su schema da calcio piazzato, imbuca, per il 4 a 1. Gloria anche per Mazzilli, quest’anno in veste di uomo squadra, che trafigge Candela per il 5 a 1. Reazione d’orgoglio per i padroni di casa che gettano il cuore oltre l’ostacolo con Caradonna che si deve arrendere prima alla traversa e poi ai riflessi di Frisone e Cutrignelli. Masi prepara il portiere di movimento ma capitan Renna si fa espellere e gli rovina i piani. Cutrignelli con l’uomo in più regala ai “bulldog”, il goal del 6 a 1, per la quinta rete personale in stagione. Il finale, regala l’emozione dell’esordio, a Davide Pavone.
Game over al Palasport di Conversano con i “bulldog” che festeggiano la vittoria prima di pensare da domani al difficile test di Giovinazzo, di sabato prossimo, che potrà dare indicazioni più concrete sul campionato che toccherà alla “banda” Squillace….


Giuseppe Lonero

 

© Riproduzione Riservata