27.4 C
Capurso
domenica, Luglio 14, 2024
spot_img
HomeAttualitàCapurso Web Tv risponde ai Comisastri

Capurso Web Tv risponde ai Comisastri

Published on

spot_img

La redazione di Capurso Web Tv replica in maniera chiara ed inequivocabile ad un articolo pubblicato nella giornata di domenica 20 giugno 2015 sulla testata giornalistica online “La Gazzetta Meridionale”  dal titolo “Tv. I ‘Comisastri 3’ in replica, ma a Capurso si infiamma la polemica”.

Vi riportiamo il testo integrale inviato alla redazione della suddetta testata, che prontamente ha approfondito la vicenda e preso le distanze dal gruppo di comici locali per l’increscioso episodio ingeneratosi. In chiusura incolliamo l’articolo oggetto delle polemiche così da poter fornire ai nostri lettori un quadro più chiaro di quanto avvenuto.

Spett.le redazione de “La Gazzetta Meridionale”,

in data 21/06/2015 è stato pubblicato un articolo dal titolo “Tv. I ‘Comisastri 3’ in replica, ma a Capurso si infiamma la polemica” sulle pagine online della Vs. testata giornalistica.

Tale articolo, firmato dalla Vs. redazione, richiama l’attenzione verso la redazione di Capurso Web Tv, seppur non esplicitandone il nome ma facendo chiari riferimenti a fatti e circostanze riconducibili al numero di giugno del nostro Magazine (Anno 5 n. 6 – giugno 2015, pubblicato in data 20/06/2015).

Siamo davvero rammaricati che la Vs. spettabile redazione non abbia verificato la veridicità delle informazioni fornite dal sig. Piero Bagnardi in merito al citato testualmente “rifiuto di una testata giornalista della cittadina, che dopo aver registrato l’intervista a Bagnardi, ha vietato la pubblicazione in quanto quest’ultimo sarebbe, a detta di Bagnardi, un personaggio scomodo alla politica locale, a causa delle varie caricature che lui e il suo gruppo fanno”.

Vorremmo precisare che nessun componente della nostra redazione ha mai avuto contatti diretti con il Bagnardi e né tantomeno nel nostro archivio è presente un’intervista registrata da un nostro giornalista. L’unico contatto che è avvenuto è stato con una nostra ex collaboratrice, che effettivamente ha inviato all’attenzione della nostra redazione in data 6 giugno 2015 un’intervista dattiloscritta e non registrata, sottoposta a scrupolosa analisi dei contenuti, dopo che più persone hanno segnalato alla nostra attenzione che in alcuni video satirici de “I Comisastri” ci fossero presunte diffamazioni verso alcuni collaboratori della stessa nostra redazione impegnati anche in altri progetti culturali del territorio (vedi video pubblicato sul canale Youtube all’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=K2W50DW0uss).

Pertanto ci preme precisare che per quel che ci riguarda non riteniamo assolutamente il Bagnardi “personaggio scomodo alla politica locale”, in quanto da sempre la redazione di Capurso Web Tv è impegnata ad essere super partes ed imparziale nella politica locale. Ciò nonostante, puntualizziamo che tutto questo, forse, a nostro parere è dato dalle appena trascorse elezioni comunali. Apprendiamo solo ora, dal vostro articolo, che il regista Zagaglione è un sostenitore del candidato sindaco Giovanni Puggione; ne eravamo completamente ignari, testimonianza del fatto che personalmente non abbiamo il piacere di conoscere il suddetto e il suo pensiero politico.

Il sig. Bagnardi, peraltro, parla di abuso nei confronti della parola giornalista. Vorremmo far presente che la nostra redazione è composta dalla maggior parte da giornalisti regolarmente iscritti all’albo nazionale e non da pseudo comici. Il nostro lavoro lo facciamo con impegno e diffidiamo chiunque possa mettere in dubbio la nostra professionalità, e soprattutto chi, per mettersi in luce, non esita a screditare un altro talento capursese definendola testualmente “fantomatica cantante”.

Capurso Web Tv e l’Associazione di Promozione Sociale Promolab716 sono da anni impegnate sul territorio per valorizzare, tutelare e promuovere la capursesità in genere, i talenti locali, al pari di tante altre associazioni di Capurso. È impensabile che si arrivi a strumentalizzare questa vicenda sui social network sminuendo il lavoro che da anni associazioni, anche più longeve della nostra, svolgono sul territorio, il tutto, in maniera completamente gratuita.

Vi ringraziamo per la replica concessaci e vorremmo contestualmente assicurare ai “Comisastri” che Capurso Web Tv è un’associazione di spirito e che non ha alcun problema a farsi quattro risate… quando ne vale la pena.

Redazione Capurso Web Tv

____________________________________________________________

Articolo pubblicato su La Gazzetta Meridionale in data 20/06/2015.

Tv. I ‘Comisastri 3’ in replica, ma a Capurso si infiamma la polemica

Da venerdi 19 giugno, alle 21:50 è ripartita l’intera terza serie de ”I Comisastri” dato il buon successo su AntennaSud e l’accoglienza che la gente ha dato; ma la compagnia di Piero Bagnardi nel suo paese Capurso in provincia di Bari sembra continui a dare polemiche. Questo accade dopo la pubblicazione di un manifesto provocatorio, ma pubblicitario, della candidatura del Sindaco Insensibile, il personaggio creato da Bagnardi, che molti direbbero parodia del sindaco attuale di Capurso. Ora la polemica è data per via del rifiuto di una testata giornalista della cittadina, che dopo aver registrato l’intervista a Bagnardi, ha vietato la pubblicazione in quanto quest’ultimo sarebbe, a detta di Bagnardi, un personaggio scomodo alla politica locale, a causa delle varie caricature che lui e il suo gruppo fanno. Bagnardi a questo episodio ai nostri microfoni intervistato dichiara: ”Non ci sarebbe tanto da scandalizzarsi dei soliti politici e dei loro maggiordomi, ma di questi giornalisti, anche se la parola giornalista per loro è abusata. Appena uscito il numero del giornale, dove sarebbe stata presente la mia compagnia, ho letto un intervista fatta ad una giovane fantomatica cantante capursese, alla fine la ragazza ha ringraziato la testata perchè, secondo lei danno spazio a tutti i giovani artisti emergenti. Io non sapevo che quel giornale non fosse solo di informazione ma anche comico! Poi vedendo un pò chi fosse questa ragazza, sono andato a cercarla su facebook e ho letto un post ”Io sto con Crudele”, allora capisco subito che quella testata sia stata una volta di sinistra e poi ha avuto la sua trasformazione, ma capisco solo che non ci hanno voluto pubblicare perchè, soprattutto il regista Zagaglione abbia sempre sostenuto il candidato sindaco Puggione e come dicono loro caricature che in paese libero sarebbero vietate. Concludo dicendo che la mia risposta più ampia sarà data sul primo numero di ”Il Giornale Libero di Capurso” e di certo non finisce qui!”.

 

Redazione

© Riproduzione riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this