Solaria: eccellenza dell’ediliza ecosostenibile a Capurso

0
93

Un efficace esempio di edilizia energeticamente sostenibile. Questo è il complesso residenziale “Solaria” realizzato a Capurso dal Gruppo Stolfa Edilizia. L’edificio è stato presentato nella giornata di sabato 12 luglio con una tavola rotonda dal titolo “Costruire sostenibile: dalla teoria alla pratica”.

“Solaria” è il primo edificio in Puglia ad aver applicato il “Protocollo ITACA Nazionale 2011 – Residenziale”, ovvero il nuovo sistema di certificazione della sostenibilità energetico-ambientale degli edifici ad uso residenziale, che sostituisce il Protocollo ITACA Puglia 2009 e recepisce i nuovi criteri del sistema nazionale. Il progetto pugliese, infatti, è stato selezionato per essere un modello concreto di riferimento per la Regione Puglia e il Comune di Capurso a seguito del protocollo d’intesa, siglato con l’obiettivo di recepire in maniera ottimale le nuove direttive sull’«Abitare Sostenibile», in base alle disposizioni della legge n. 13 del 2008, atto a favorire la diffusione di interventi di edilizia verde, così come spiega Antonio Stolfa, Amministratore Unico del Gruppo Stolfa Edilizia. L’edificio, costruito in classe energetica A+ con livello di sostenibilità 3, conta 25 unità abitative che coprono una superficie totale di 2.045 mq., e applica tutti i 34 parametri di certificazione fissati dal protocollo ITACA Nazionale. Il Gruppo Stolfa, con “Solaria” si è aggiudicato diversi riconoscimenti a livello nazionale ed europeo, tra questi il premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2013, promosso da Legambiente in partenariato con Confindustria, Regione Lombardia, Politecnico di Milano e l’Università Bocconi.

Michele Rizzo

© Riproduzione riservata