San Rocco Ruvo – Futsal Capurso pre partita

0
12

Ruvo contro il San Rocco Ruvo per il match valido per la 15° ed ultima giornata di andata del campionato di serie C1.

Mister Squillace che dovrà fare a meno degli squalificati De Mola e Trofeo e dell’infortunato Carbonara schiererà con ogni probabilità dal 1° minuto Frisone tra i pali, Recchia centrale, Biacino e Marco Squeo (Rizzi) laterali con Albanese pivot. Nel pre partita in casa Capurso parla il “veterano” Marco Squeo. Il laterale, con un potenziale incredibile, finalmente sembra aver recuperato dai continui acciacchi e sta disputando una stagione da protagonista. Potrebbe essere la stagione giusta per la sua definitiva consacrazione.

E’ tornato il sorriso dopo qualche incidente di percorso?
Marco Squeo:
Si, sicuramente. E’ stato solo un brutto incidente di percorso, fortunatamente ne siamo usciti alla grande, ritrovando quel sorriso, quella fiducia e voglia di vincere che come ben sai non si era comunque, persa del tutto.

 

Come hai visto i “nuovi”?
Marco Squeo:
Prima di tutto sono due bravi ragazzi e si sono integrati abbastanza bene nel gruppo. Due ottimi giocatori e di esperienza che indubbiamente daranno il loro contributo per il girone di ritorno.

San Rocco- Futsal Capurso parita avvincente. Sembra passata una vita dalla finale play off. E’ cambiato tutto?
Marco Squeo:
Come sempre sarà una partita contesa, tra due squadre che scenderanno in campo con un unico obiettivo: far bene, combattere palla su palla e cercare di portare in casa i 3 punti. Dalla finale play off è indubbiamente passato del tempo ma in noi resta sempre un bel ricordo, difficile da dimenticare. Molte le cose cambiate dalle due società, tanti i giocatori andati via, ma chi li ha rimpiazzati ha sempre gli stessi stimoli e le stesse idee.

La sorpresa e la delusione del campionato?

Marco Squeo: La sorpresa il Jonny Frog Castellaneta, mentre la delusione il Pellegrino Altamura.

Tre motivi per seguire il campionato?

Marco Squeo: Tanto spettacolo, molta competizione e tanto divertimento.

 

San Rocco Ruvo – In casa San Rocco parola al mister Giuseppe Rutigliani, che sta ampiamente superando il post Tedone in quel di Ruvo.

Titubante in estate se accettare o meno un incarico cosi pesante?
Giuseppe Rutigliani:
Nemmeno per un attimo visto che conoscevo sia il presidente che la società.

Cosa significa essere “il dopo Tedone” al San Rocco?
Giuseppe Rutigliani: E’ un onore e nello stesso tempo un onere.

Soddisfatto di ciò che ha raccolto la sua squadra?
Giuseppe Rutigliani:
Si è raccolto molto nella volontà di volere far parte di un gruppo, che ha avuto la voglia di cimentarsi in un nuovo progetto tecnico, di crescita tecnica e umana. Non ritengo si potesse far di più visto che il gruppo è di nuova fondazione.

Cosa ha di affascinante questo campionato?
Giuseppe Rutigliani:
La risposta è tutta nella finale di Coppa Italia che ha portato un seguito di appassionati non indifferente.

Cosa conosce e quali preoccupazioni per la sfida di Capurso?
Giuseppe Rutigliani
: Le preoccupazioni secondo me vanno di pari passo alle motivazioni, più motivazioni si avranno e meno preoccupazioni subiremo fermo restando il valore tecnico degli avversari e l’esperienza del suo mister e di qualche suo calcettista.

 

Per i padroni di casa, indisponibile per la gara con la Futsal Capurso: Erragh Ayoub, infortunato. Mister Rutigliani dovrebbe scendere in campo con Bertoni (Stasi) tra i pali e Di Terlizzi, Campanale, Gulizia e Cilbiberti a completare il quintetto. L’appuntamento per tutti gli appassionati è per sabato ore 16 al Pala Colombo- Ruvo.
San Rocco Ruvo – Futsal Capurso: a voi

Giuseppe Lonero

© Riproduzione Riservata