Volley femminile: al tie break il Cuti vince contro il Volley Castellaneta

0
19

La squadra regala all’OrsaAspav Cuti Volley altri due punti in classifica in questa seconda di campionato tanto felice quanto combattuta. A pagare il conto è il Volley Castellaneta che cede l’accesissimo match con il risultato di 3- 2.

Il mister, sempre presente ai bordi del campo, pensa alla formazione e schiera in campo De Vivo alla regia, Sannino e San Martino come laterali, Difronzo libero, Costantini  e Casulli centrali e Ancona come opposto. Ore 18:30, il fischio dell’ineccepibile arbitro e De Vivo al servizio per dare l’inizio a questa appassionante gara. Ottima la partenza delle ospiti che si portano sin da subito in un timido vantaggio, finché il primo vigoroso muro della Costantini arresta la scalata e fa guadagnare la palla alla sua squadra. Le ragazze sono incitate dal pubblico, che dagli spalti fa sentire il proprio sostegno e affetto. Al 9 – 9 il primo time – out e il coach fornisce alla squadra gli strumenti che ancora mancano per fare la differenza; il rientro in campo è ben determinato, la palleggiatrice distribuisce palle al centro e sulle ali e le ragazze finalizzano macinando punti. Nonostante la forte risoluzione, nessuna della due squadre in campo riesce a spiccare il volo e in questa sfida punto su punto il Castellaneta appare più affaticata; ai bordi del campo, imprescindibile la presenza di Mr. Milella che sostiene le atlete in ogni loro azione, incitandole alla sana cattiveria. Nella seconda parte del I set, il Cuti ritrova l’armonia di squadra, San Martino mantiene il servizio su più turni e il vantaggio inizia pian pian a farsi sempre più netto, fino a smorzarsi in zona set point. Il gioco avversario è scaltro, veloce ed efficace tanto da accorciare le distanze ma Difronzo intuisce il servizio del Castellaneta oltre i 9 metri e porta la squadra al primo set point. L’errore di Sannino in battuta allunga i tempi per chiudere questo primo set ma sarà l’azione immediatamente successiva a segnarne la fine con il risultato di 25 – 23. Il II set si apre con la stessa formazione e con il primo errore di Ancona; ancora una volta le squadre si rincorrono senza guadagnarsi troppo distacco. Milella investe nella prima sostituzione dove Ancona lascia il posto a Marchionna che sin da subito fa sentire la sua presenza; tra recuperi miracolosi e defaiance imperdonabili, entrambe le squadre si avvicinano alla fine del set. L’arbitraggio è impeccabile finché al 23 – 20 per il Castellaneta, gli ospiti contestano al Cuti un punto che resterà insufficiente per vincere il set. Il volley Castellaneta infatti si aggiudica il II set senza troppi sforzi con il risultato di 25 – 20. Al III capitolo di questa seconda giornata, il Cuti vede schierate in campo De Vivo alla regia, Ancona opposto, Sannino e Amoruso come laterali, Difronzo libero e De Sario al centro. Nel corso del set, Cassano sostitusce De Vivo e mette in piedi un nuovo gioco ma la squadra sembra aver perso la motivazione e sembra non avere la capacità per arrestare il gioco incalzante del Castellaneta: gli ospiti si avvicinano spediti al set point e toccherà loro poca fatica per giungere al 25 – 21. Il Castellaneta conduce la gara con 2 set a 1, in campo si respira tensione ma il Cuti non demorde, piuttosto detiene e difende il vantaggio sia grazie al suo gioco eseguito finalmente a pieno regime sia grazie all’errore avversario. Il duetto De Vivo – Sannino funziona ed è efficace; lo schema rischia di diventare prevedibile ma poco conta se la strategia rodata concorre al netto distacco e restituisce fiducia alle ragazze di Milella. Il Cuti diventa vero protagonista della partita, da qui fino alla fine del match. Il IV set si conclude con il risultato di 25 – 18. Al V set le protagoniste spingono sull’acceleratore e la squadra spicca il volo a discapito di un’avversaria che tentenna e che sparisce dai giochi; la palleggiatrice, pienamente integrata nella squadra più che armonica, serve la seconda su tutto il campo e lascia alle sue compagne la conclusione dell’azione. All’ 8 – 4 c’è il cambio campo, Sannino mantiene la battuta e porta la squadra fino all’11 – 5. Alle avversarie vengono concesse poche possibilità di recupero, e si vedono catapultate in zona match point con soli 6 punti a loro favore. Sarà De Sario a chiudere il sipario e a portare la squadra alla sua seconda vittoria. Continua a soddisfare questo ben pensato Progetto Cuti ma la strada da percorrere è ancora tanta: parola di Mr. Milella. Il neo coach sorride per il risultato raggiunto nonostante le sbavature e risponde alle nostre telecamere insieme ad Isa Ancona e all’allenatore del Castellaneta Perrone Marcello.

Giancarlo Di Fronzo

© Riproduzione riservata