San Rocco Ruvo – Futsal Capurso 6-2

0
13

Poteva essere un nuovo giorno per scrivere la storia, invece la finale play off, sorride al San Rocco che supera la Futsal Capurso, per 6 a 2, e vede la possibilità di giocare la serie B l’anno prossimo in maniera, sempre più concreta. Simile, la storia di queste due realtà che da tre anni dominano la scena del Futsal Pugliese, partendo dai mister Squillace e Tedone, passando per l’esperienza dei vari Gravina e Rutigliani, per finire con la crescita degli ancora baby, ma già pronti, forse, per palcoscenici più importanti come Mazzilli e Dell’Olio.

La finale è partita a sé e forse il San Rocco né aveva di più. Tutti a disposizione ad eccezione dello squalificato Carbonara, per mister Squillace che decide di affidarsi al suo quintetto più classico. Imperiale tra i pali, Lillo a guidare la retroguardia con Biacino e Gravina a dar man forte al rientrante, pivot, Mazzilli. Per Tedone, la scelta su chi deve sostituire lo squalificato Erragh, ricade sul prezioso Forini. Il resto del suo start five non viene stravolto, con Stasi tra i pali, Rutigliani come centrale e Gulizia e Dell’Olio laterali. Arbitrano l’incontro i signori Impedovo e Agostinelli della sezione di Bari. Parte la gara ed al 3° minuto il San Rocco è già in vantaggio. Dell’Olio, allarga sulla destra per Gulizia che stoppa e calcia a rete. Sulla conclusione si avventa Forini che da due passi corregge in rete e regala il vantaggio ai padroni di casa. 1 a 0 San Rocco Ruvo . La risposta della Futsal Capurso è tutta in una conclusione di Piero Lillo che viene ribattuta da Rutigliani. Ancora Ruvo al 10° con Forini. Il 7 di casa si fa ribattere la conclusione in angolo da Imperiale. La partita non regala grandissime occasioni da goal con le due squadre che sembrano temersi, e soprattutto vogliono evitare imbucate in ripartenza, e così, per vedere un’ occa sione bisogna attendere il 19° quando Gravina scambia con Recchia ma calcia a lato. Ancora al 21° il 3 ospite prova a suonare la carica ma la sua conclusione non inquadra lo specchio. Il Ruvo riparte al 22°, Rubini vede Gulizia, conclusione a botta sicura che si stampa sulla traversa ad Imperiale battuto. Il goal è nell’aria e non tarda ad arrivare. D’Elia ruba palla a metà campo, si invola verso Imperiale, e dopo averlo superato, deposita in rete. 2 a 0 San Rocco Ruvo. Gli ospiti accusano il colpo e Dell’Olio due minuti più tardi infila centralmente la difesa e di punta firma il 3 a 0 San Rocco Ruvo che chiude di fatto la prima frazione. Si ritorna in campo e la Futsal Capurso, sembra volerci mettere il cuore per rientrare in partita ed al 1° minuto ci prova con Mazzilli che più volte prova a superare il fortino di Stasi. Ora non ci sono più calcoli in campo e la partita è bella ed il San Rocco appena può riparte e prova chiuderla. Al 4° solo una tempestiva uscita di Imperiale su Dell’Olio evita guai maggiori. Il portierone “bulldog” però nulla può al 4°, quando su sviluppi di corner, capitan Rutigliani vede e premia il perfetto taglio di Dell’Olio che realizza. 4 a 0 San Rocco Ruvo. Passa solo un minuto e la punizione di seconda battuta da Mazzilli termina a lato di poco. Potrebbe cambiare qualcosa al 12° quando Biacino, in proiezione offensiva riporta gli ospiti in partita realizzando il goal del 4 a 1, ma passa solo un minuto ed è ancora Forini a sfiorare la rete, fermato solo da un Imperiale ancora provvidenziale. La Futsal Capurso alza sempre più il baricentro per cercare la rimonta, lasciando inevitabilmente tanto spazio alle ripartenze di uno scatenato Dell’Olio che al 16° mette la palla sotto l’incrocio dei pali, realizzando il goal che vale il 5 a 1. E’ ancora il 4 di casa a rendersi pericoloso al 21°, ma Imperiale è pronto. Minuto 24° e la partita vede probabilmente il suo epilogo con Dell’Olio che scappa ancora una volta per andare ad infilare il suo poker personale e la rete del 6 a 1. Nei minuti finali ci prova prima D’Elia al 29, fermato prontamente da Imperiale, e poi nei minuti di recupero, Luca Albanese che con una punizione realizza il goal del definitivo 6 a 2. Game over al Palacolombo con gli uomini di mister Tedone che possono festeggiare, il probabile e meritatissimo salto di categoria davanti ai propri tifosi. Abbraccio meritato anche per la nostra Futsal Capurso salutata con grande affetto dai suoi fedelissimi, che raccoglie l’applauso di una stagione comunque straordinaria a coronamento di un progetto partito, tre anni fa, da un gruppo di amici. Nel 2010 c’era solo la C2. Oggi, ad un passo dalla B, e con una Coppa Italia nella propria bacheca, per mister Squillace, c’è la consapevolezza di aver creato una famiglia, un gruppo di amici e di aver generato curiosità e movimento intorno alla sua creatura. Oggi, quel che ieri era progetto, è diventato certezza, e sconfitte come queste non solo fanno meno male, ma, possono essere la medicina giusta per il definitivo salto di qualità, e farci capire ancora meglio da dove siamo partiti e la grandezza del lavoro di questi anni. E poi, chissà, quando arriveranno le strutture promesse, di cui non si può fare più a meno, magari riusciremo, insieme, a creare il culto del sabato pomeriggio in un palazzetto. Nell’attesa da parte di Capurso Web Tv, un sentito grazie, e complimenti. Grazie Imperiale, Caputo, Zotti, Lillo, Rossi, Gravina, Recchia, Albanese, Squeo Massimo, Squeo Marco, Carbonara, Mazzilli, Biacino, Trofeo, De Giosa, Lorusso, mister Squeo e mister Squillace. Vi abbiamo seguito ovunque, e sempre vi seguiremo. Per crescere, insieme. Siamo una famiglia, una grande famiglia.

 

Giuseppe Lonero

© Riproduzione riservata