29.2 C
Capurso
domenica, Luglio 14, 2024
spot_img
HomeSenza categoriaIl NEAC di Capurso fa il punto della situazione sull'elettrosmog capursese.

Il NEAC di Capurso fa il punto della situazione sull'elettrosmog capursese.

Published on

spot_img

Abbiamo ricevuto un comunicato a firma di Mario Boezio, presidente del NEAC (Comitato No Elettrosmog a capurso) che pubblichiamo integralmete.

Comunicato stampa

Come annunciato dall’assessore Costantini nella conferenza dell’8 febbraio u.s. organizzata dal comitato NEAC (No Elettrosmog A Capurso), la Societa’ Geotel Sas ha cominciato, gia’ da qualche mese, l’attivita’ di controllo e monitoraggio dei segnali delle antenne di telefonia mobile presenti sul territorio di Capurso (con particolare attenzione alle due installate all’interno della “ciminiera” sul Palazzo Comunale, alle tre situate nei pressi del Parco Urbano di via Casamassima e a quelle installate sul grande traliccio presente in via San Pietro al confine col territorio di Triggiano). Allo stesso modo lo studio comprendera’ altre eventuali installazioni “sparse”. Naturalmente dopo la fase di monitoraggio seguira’ l’analisi dei valori rilevati e successivamente le eventuali azioni che il Comune intendera’ intraprendere per la salvaguardia del cittadino. Pertanto se questa attivita’, commissionata alla Geotel Sas dal Comune di Capurso, proseguira’ negli anni sia come monitoraggio che, si spera, come pianificazione, dovremmo stare tutti piu’ tranquilli. Dopo questa doverosa premessa  mi preme approfondire l’argomento elettrosmog perche’  l’impegno del comitato NEAC e’ di contribuire all’informazione nell’interesse del cittadino. Tutti, indistintamente, utilizziamo la tecnologia, anche senza rendercene conto. e proprio per questo dovremmo fare prevenzione attraverso un uso sobrio, intelligente e moderato di essa. Ovviamente il riferimento e’ solo ad un certo tipo di tecnologia che potrebbe presentare qualche controindicazione nonostante i vantaggi che inevitabilmente offre. Ad esempio telefoni cellulari, cordless, computers, routers wi-fi, forni a microonde, lampade a risparmio energetico, radio, televisione, apparecchiature che utilizzano trasformatori di tensione, energia prodotta da alta, media e bassa tensione trasportata da tralicci, etc., etc. producono quella grande “nuvola invisibile” che chiamiamo elettrosmog, cioe’ l’insieme di campi elettromagnetici (che chiameremo CEM) necessari a farli funzionare. Benche’ con essi si deve convivere sta’ a noi individuarne la presenza e limitarne gli effetti negativi e a volte pericolosi, non solo dal punto di vista fisico, che questi provocano. Mi permetto di elencare una serie di consigli sul loro utilizzo che, peraltro, ognuno puo’ verificare o approfondire, consultando la marea di siti o di informazioni mediatiche disponibili sull’argomento. E’ chiaro quindi che questa comunicazione e’ rivolta piu’ che altro ai “pigri” o a coloro che non hanno la possibilita’ di estrapolare le giuste informazioni dalle giuste fonti. Le categorie sono tante e ne analizziamo alcune:

TELEFONI

I cellulari non vanno portati addosso, nelle tasche dei pantaloni e della giacca ma il piu’ lontano possibile dal corpo (in un borsello o custodia esterna) perche il CEM (campo elettromagnetico) e’ presente anche quando non si telefona (essi si collegano continuamnte alle “celle” dell’operatote telefonico e che ne consentono il collegamento, man mano che ci spostiamo, da cui il nome “cellulari”); durante le telefonate vanno tenuti a una distanza di almeno un centimetro dall’orecchio; queste (le telefonate) non devono protrarsi perche’ l’effetto “riscaldamento” aumenta col tempo (e cio’ vale anche per i cordless), eventualmente alternare prima un orecchio e poi l’altro; i dispositivi bluetooth utilizzati per il collegamento o per il vivavoce  (sia all’aperto che in auto) aumentano la quantita’ di CEM; utilizzare l’auricolare col cavetto, il piu’ possibile; in auto l’opzione ottimale sarebbe quella dell’antenna esterna.

ROUTERS

I routers casalinghi, quelli wi-fi che consentono il collegamento a internet, vanno tenuti ad una distanza di almeno 1 metro e mezzo dall’utente piu’ vicino; spegneteli quando siete certi di non utilizzarli (specialmente di notte); oggi sono disponibili routers ecologici che generano CEM solo quando il computer e’ collegato alla rete per cui, se dovete sostituire il vostro vecchio router, chiedete quello ecologico.LAMPADINE A RISPARMIO ENERGETICO (vapori di mercurio). Andrebbero utilizzate a una distanza di almeno un metro dalle persone, per cui non con lampade situate su comodini, tavolini di lettura, nei pressi di poltrone, etc.; quando si rompono, i frammenti vanno raccolti con molta cautela perche’ il mercurio che ne fuoriesce e’ altamente tossico; converrebbe usare lampadine “alogene” a risparmio energetico che non emettono “radiazioni”, queste sono sicure al 100 per cento e producono un luce piu’ brillante.

FORNI A MICROONDE

Lavorano alla stessa frequenza dei telefonini (2.4 Ghz) e la loro sicurezza e’ fondamentalmente basata sullo stato delle guarnizioni per cui la loro verifica va effettuata costantemente.

RADIO E TELEVISORI

Non vanno mai collocati in posizioni troppo vicine al nostro corpo (ad esempio la testata del letto) perche’ i trasformatori che li alimentano funzionano anche quando sono spenti (ovviamente se la spina e’ collegata alla presa).

RIPETITORI DI ANTENNE RADIOTELEVISIVE

Producono segnali molto alti e continui (a frequenze diverse) e proprio per questo, solitamente, sono dislocati fuori da centri abitati, su colline o edifici molto alti. Attenzione pertanto a quelli eventualmente presenti nelle vicinanze delle vostre abitazioni. Nel dubbio potete contattare l’ASL, il Comune o l’ARPA (Agenzia Regionale Per l’Ambiente).

STAZIONI RADIO BASE DI TELEFONIA MOBILE

Solitamente l’intensita’ di questi segnali e proporzionale a: numero dei telefonini collegati contemporaneamente; numero dei Gestori (TIM, VODAFONE, WIND, etc. ) presenti su ogni traliccio; quantita’ di moduli relativi ai vari tipi di tecnologia utilizzata (UMTS, GSM, etc.). Per questi ultimi due tipi di emissioni comunque (antenne radiotelevisive e telefonia mobile) il controllo della sicurezza e’ affidato, oltre che agli stessi Gestori, all’ARPA e ai rispettivi Comuni che, come il nostro, hanno deciso di adottare un piano parallelo di controllo e verifica, a tutela della salute dei cittadini. Come detto in apertura questa serie di consigli va interpretata molto amichevolmente. Lo spirito e’ quello del padre che si rivolge al figlio o all’amico che ha una riluttanza per le cose scientifiche o tecniche e ha necessita’ di essere aggiornato. L’auspicio e’che una sollecitazione ad informarsi possa contribuire ad un utilizzo consapevole dei beni a nostra disposizione, per noi e per i nostri figli, specie i piu’ piccoli che essendo nati in un epoca in cui hanno imparato prima a “videogiocare” che a parlare, sono le prime vittime inconsapevoli dell’altra faccia della medaglia di una tecnologia che viaggia velocissimamente. Penso anche a coloro, e non solo ragazzi, che ormai utilizzano il telefonino, il tablet, il pc portatile o quant’altro, come una moderna coperta di Linus, a coloro che camminano per strada con gli occhi incollati al display e che ignorano tutto e tutti. A coloro che hanno purtroppo e nostro malgrado, modificato i canoni piu’ elementari della nostra grammatica, inventando un gergo fatto di abbreviazioni impensabili che, anche se a volte potrebbe risultare utile come lo e’ la stenografia per i giornalisti, alla lunga ha portato a un impoverimento delle gia’ scarse capacita’ (o volonta’) comunicative  riscontrabili nella nostra Societa’ dove sempre piu’spesso, illudendoci del contrario, siamo soli in mezzo a tanta gente!

Mario Boezio

Comitato NEAC (No Elettrosmog a Capurso)

Redazione

© Riproduzione riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this