Il Quadro della Madonna del Pozzo a Barletta

0
139

Il 22 settembre, alle ore 16, il quadro processionale della Madonna del Pozzo, oggetto, insieme al simulacro sacro, di fervente devozione durante la festa patronale, ha lasciato momentaneamente il suolo capursese, intraprendendo il suo viaggio alla volta della città di Barletta. Una partenza silenziosa, semplice, “scortata” da un altrettanto composto pullman di fedeli capursesi e non. Rinnovando la sua vocazione da “pellegrina”, la nostra Madonna ha fatto visita ai numerosi fedeli barlettani.

Dopo il triduo di preparazione, la preziosa Immagine è giunta nella città della Disfida. Particolarmente suggestivo e trionfale l’ingresso della Sacra Immagine in città. Questa, infatti, per la prima volta nella storia, è giunta via mare, approdando al molo di levante del porto di Barletta, dove ad attenderla c’erano l’arcivescovo di Trani Mons. Giovan Battista Pichierri, le autorità civili e militari e il popolo festante, pronti, dopo la benedizione del mare e dei suoi operatori, ad animare la processione snodatasi per la città di Barletta. L’evento è stato promosso dalla Parrocchia Santa Maria della Vittoria in S. Pasquale, chiesa in cui, appunto, si venera Santa Maria del Pozzo e san Pasquale Baylon, che la consolidata e prevalente tradizione vuole essere apparso in sogno al pio Tanzella ai piedi della Vergine, con San Pietro d’Alcàntara. Tali “pellegrinaggi” non soltanto rinsaldano e premiano tutte le realtà che storicamente hanno condiviso il culto per la Vergine del Pozzo, e che tutt’ora condividono, ma gettano importanti ponti  tra il nostro paese e le altre comunità pugliesi, per un sempre più proficuo scambio di esperienze, nel segno della comune radice del culto mariano. Il quadro processionale sarà ospitato in Barletta fino al giorno 25, quando, dopo la Santa Messa alle ore 19.30 nella Basilica di Santa Maria Maggiore presieduta dal Rettore della Reale Basilica di Santa Maria del Pozzo P. Francesco Piciocco, farà ritorno a Capurso. Così il rettore ai nostri microfoni ha descritto l’importanza delle “ peregrinationes” della Vergine del Pozzo e le peculiarità della devozione barlettana. Auguriamo agli amici Barlettani di vivere a pieno e con profonda gioia questa lieta visita!

Adriano Guglielmi

© Riproduzione riservata