Orienteering Day Capurso

0
38

L’Orienteering è bello fa muovere gambe e cervello. Su tale disciplina si è svolta venerdì 15 luglio la 2^ Olimpiade capursese. A organizzare l’evento è stata l’Associazione Korart che per il secondo anno consecutivo ha portato nel nostro paese questo sport, divenuto quinto tra gli sport italiani. Ma cos’è questo Orienteering? Ecco il Presidente dell’Associazione organizzatrice, Filomena Alterio che lo spiega ai nostri microfoni. Non è mancato nulla in questo evento: dalla musica ai balli di gruppo, ai giochi di fuoco mentre gli atleti dilettanti e professionisti si dimenavano per le vie del paese. Si è iniziato con la gara dei ragazzi dell’Associazione di volontariato capursese Albatros. Coi loro brillanti risultati hanno reso felice il loro Presidente Luigi Sparapano, che già da tempo aveva, come suo obiettivo del tutto personale, il desiderio di far partecipare i suoi ragazzi a tale evento. A seguire, è partita la gara dei bambini che hanno dovuto ‘orientarsi’ nella villa comunale. È stata una prova contro il tempo. Ha preso il via poi la gara per gli adulti che ha visto confrontarsi i quattro rioni capursesi. Per loro la gara si è estesa nel centro storico. Chi correva da destra, chi da sinistra. Ogni atleta spuntava all’improvviso dai piccoli vicoli. E alla fine il più veloce per gli uomini è stato Domenico Maggiore, mentre per le donne Valentina Albano. Contestualmente si è svolta anche la 5^ Tappa del Campionato regionale Puglia. In questo caso il percorso è stato più lungo visto che si trattava di atleti professionisti. Sul podio sono saliti, in ordine crescente: Rodolfo Guastamacchia, Valerio Pfister e Luigi Laricchia. Tutto è stato curato nei minimi particolari: ogni irregolarità punita con la squalifica. Serietà e professionalità alla base, ma anche tanto sano divertimento all’aria aperta.