Festa dello sport 2011

0
23

Anche Capurso ha partecipato alla Festa nazionale dello Sport che come ogni anno si celebra la prima domenica di giugno. A Capurso, però, i festeggiamenti sono iniziati con qualche ora d’anticipo: si è partiti venerdì 3 giugno dal Municipio del paese con i ringraziamenti ufficiali del Sindaco Francesco Crudele, dell’Assessore alle Politiche giovanili, culturali e per lo Sport Michele Laricchia e del consigliere Raffaele Consalvo alle squadre locali.

E precisamente alla squadra di pallavolo femminile Polisportiva Orsa, di calcio a 5 maschile Futsal Capurso e di calcio a 11 maschile ASD Capurso. I ringraziamenti sono stati per l’impegno profuso e per la dedizione a 360° mostrati nel corso della stagione agonistica 2010/2011. A tutti gli atleti è stato consegnato, poi, un attestato che ha riprodotto in miniatura il manifesto affisso per le strade del paese. In questa occasione il Sindaco Crudele ha voluto festeggiare anche il compleanno dell’Orsa regalando una targa al suo Presidente Enzo Laricchia. La prima giornata, dunque, si è poi conclusa con grandi festeggiamenti da parte di tutte le compagini sportive capursesi. In seconda giornata, sabato 4 giugno, ci siamo recati, accompagnati dai tamburi dell’Associazione Sbandieratori e Musici di Capurso, al Parco comunale presso cui si è svolto un quadrangolare OpenTeam di pallavolo organizzato dall’Orsa Capurso. Si sono fronteggiati prima i ragazzini del mini volley e a seguire le orsacchiotte che, però, hanno scelto di alleggerire i set mescolando un po’ le carte coinvolgendo anche l’assessore Laricchia e tutti coloro che avevano voglia di partecipare. Terza e ultima giornata è stata quella di domenica 5 giugno. Si è svolta in mattinata al Parco Comunale dedicando alcune ore al basket durante le quali otto atleti hanno disputato una partita e poi nel pomeriggio allo Stadio comunale dove si è svolto il 3° Memorial Mimmo Ronchi. Il Memorial ha previsto un quadrangolare di calcio a 11 così formatosi: ASD Capurso militante in 2^ categoria,  Cellamare militante in 1^ categoria, Amici Mimmo Ronchi e A.S. Capurso facente parte del settore giovanile. Le squadre si sono confrontate in match dalla durata di due tempi da 25 minuti ciascuno. A vincere è stata la squadra guidata da Muzio Fumai, l’ASD Capurso, che ha ritirato la coppa consegnata dalla famiglia Ronchi. Al 2° posto si è attestata la squadra Amici di Mimmo Ronchi e a seguire, poi, il Cellamare e l’A.S. Capurso. E’ intervenuto, poi, a fine serata il Sindaco Francesco Crudele che ha ricordato l’assessore scomparso esprimendo la sua contentezza nell’avergli mostrato il campo sportivo illuminato. Ha sottolineato, inoltre, il rispetto che da sempre ha contraddistinto l’assessore Ronchi nei confronti di tutti. E lo sport non a caso, quest’anno è stato individuato come strumento per l’affermazione del rispetto e della solidarietà nell’ambito del progetto promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ‘Identità e Incontro’. Del resto sulla stessa linea d’onda è stato anche il Coni che ha scelto come slogan ‘Lo Sport ci unisce’ che oltre a voler incastonarsi nell’ambito del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, sottolinea l’importanza dello sport come integrazione, accettazione del diverso e perché no anche amicizia.

Lorena Stolfa

© Riproduzione Riservata