Orsa Capurso – Oria

0
28

Con una giornata d’anticipo la Polisportiva Orsa Capurso ha vinto matematicamente i play out e dunque militerà nel campionato di serie D anche nel prossimo anno. Con un secco 3 a 0 si è aggiudicata il match contro l’Asd Volley Iuvenilia Oria domenica 22 maggio. Una partita quasi a senso unico da parte delle orsacchiotte che però, hanno dovuto fare a meno del mister Lillino Patano accomodatosi in tribuna causa una squalifica. A lui è stato dedicato uno striscione affisso sulla parete dell’Istituto Comprensorio Ronchi di Cellamare presso cui si è giocato.

Il 1° set è partito con la solita formazione che ha visto Triggiani alla regia, opposta Panza, laterali Loconte e Difronzo, centrali Amoruso e Costantini. La compagine capursese non è riuscita ad imporsi da subito nel gioco, forse per la tensione accumulata nell’attesa del match. Ma è stato soltanto un breve momento. È stata, poi, la Difronzo a mettersi in evidenza con la sua grinta e determinazione incondizionate. Buone anche le performance della Costantini e della Amoruso, la quale però ha dovuto lasciare il campo a metà set per infortunio cedendo il posto a Martina Marchionna. Il set è andato avanti, poi, abbastanza speditamente per l’Orsa che se l’è aggiudicato per 25 a 19. Nel set successivo, che ha presentato la medesima formazione del precedente, le orsacchiotte hanno saputo immediatamente prendere le redini del gioco imponendosi nettamente sulle avversarie. Ottima la Triggiani che ha consentito alle sue compagne di gioco di ultimare le azioni ad opera d’arte. Da segnalare in positivo è, senza ombra di dubbio, anche la difesa a muro della coppia Costantini – Panza e Costantini – Loconte. L’Oria è apparsa in seria difficoltà vedendosi costretta a chiamare il time out sul punteggio di 18 a 9 per la formazione locale. A ben poco è servito, visto e considerato che è stata ancora la Polisportiva Orsa ad aggiudicarsi il set per 25 a 10. Il 3° set ha visto cambi nella formazione capursese: Paparella al posto della Triggiani alla regia, Alessia Marchionna laterale al posto della Difronzo. Questo set è iniziato, però, con qualche difficoltà maggiore rispetto al precedente. L’Orsa non è riuscita da subito a dare lo stacco all’Oria, ma all’improvviso le cose sono cambiate. Una serie di buone giocate fatte d’astuzia e intelligenza hanno colto impreparate le avversarie: la Difronzo prima coi pallonetti, la Panza e la Loconte poi con gli attacchi imprendibili in zone scoperte. Il punto finale è stato tutto del capitano che ha fatto esplodere la gioia delle sue compagne di squadra. Per 26 a 24 l’Orsa Capurso ha conquistato il 3° set in maniera del tutto meritevole. Grandi i festeggiamenti a fine gara con l’intero entourage dell’Orsa. Una salvezza tutta meritata per loro. Sabato 28 è previsto l’ultimo incontro dell’Orsa contro il Volley Eagle di Bari dopodichè meritato riposo. Un ringraziamento da parte mia e di Alberto va alla rosa dell’orsa, a mister Patano, ai dirigenti e al presidente Enzo Laricchia che con impegno e passione rendono questa macchina ben funzionante. grazie per essere stati sempre disponibili e per averci accolto con il sorriso e a braccia aperte. Buone vacanze.

Lorena Stolfa

© Riproduzione Riservata