18.2 C
Capurso
sabato, Maggio 25, 2024
spot_img
HomeSportASD Capurso - Atletico Andria

ASD Capurso – Atletico Andria

Published on

spot_img

L’A.S.D. Capurso ha conquistato la finale play-off di serie C2, battendo l’Atletico Andria per 2 a 1, dopo che l’andata si era già conclusa per 3 reti a 1. La partita, condizionata dal forte vento, ha però messo in luce il peggior Capurso della stagione.

Lento e prevedibile, sceso in campo già con la convinzione d’aver conquistato la finale. Nell’undici iniziale schierato da Mister Fumai a sorpresa manca la “formica atomica” Consalvo, sostituito da Bello. L’inizio è granata. Ci prova prima Carbonara, ma la sua incornata è alta sulla traversa e poco dopo è la volta di Fanelli che conclude debole tra le braccia di Bisceglie. L’Andria comincia ad alzare il baricentro del gioco, rendendosi pericolosa in due occasioni con Tesse che prima trova il palo e subito dopo sbaglia clamorosamente un gol sparando alto sulla traversa. Nota dolente per l’A.S.D è il grave infortunio di gioco di Bello che è costretto a lasciare il campo. Al suo posto entra la “furia” Maggi che nel corso del match risulterà decisivo con la sua grinta. Il primo tempo termina con un tiro di Turitto deviato in angolo ed una conclusione alta di Corti, che rappresenta al meglio la sua giornata “no”. La ripresa si apre con il gol di Vurchio che illude l’Andria su una possibile rimonta. L’illusione dura pochi minuti. Fanelli, il migliore in campo, realizza con un piattone di sinistro il gol dell’1 a 1 e sigilla il 3° gol personale nella doppia sfida. Il neo entrato Consalvo imbastisce una bella azione in contropiede, finalizzata da Santorsola che però trova pronto l’estremo difensore andriese. Ormai i minuti scorrono e l’Andria comincia a sferrare gli ultimi attacchi. Cannietti, sul filo del fuorigioco coglie il palo e dopo pochi minuti è ancora lui a sfiorare la rete in mischia. Il Signor Lillo della sezione di Brindisi concede 4 minuti di recupero ed all’ultima azione della partita arriva il 2 a 1 capursese. Dalla bandierina la mette il “geometra” Santorsola. La parabola trova l’ottimo terzo tempo di “re” Vito Carbonara che chiude definitivamente il discorso qualificazione. Al triplice fischio l’entusiasmo dei numerosissimi tifosi fà da cornice all’impresa del Capurso. Domenica nella finale di andata, che il Capurso disputerà fuori casa, ci sarà la corazzata Bitetto che si è imposta sulla Sibillano Bari. Mancano 180 minuti alla gloria, il sogno comincia a prender forma.

Giacomo Loparco

© Riproduzione Riservata

 

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this