Conferenza Avis: il caso Liborio

0
21

Nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’ Unità d’Italia, il 15 aprile, presso la biblioteca comunale “D’Addosio”, l’Avis Capurso ha organizzato una conferenza, tenuta dal prof. Leonardo Ascatigno, dal titolo “Il Contributo della Puglia al processo di unificazione nazionale: il caso Liborio”.

Moderatore della serata Gianfranco Ferrara che dopo aver ricordato Vittorio Arrigoni, volontario morto a Gaza in questi giorni, spiega al pubblico come l’Avis si adoperi per sensibilizzare sempre più l’opinione pubblica su un tema così importante come la donazione del sangue. Ferrara, infatti, ha puntualizzato come la sanità Regionale sia certamente più efficace di quella Nazionale in quanto più vicina alle esigenze del singolo cittadino. La parola passa, poi, al sindaco Francesco Crudele che, dopo i saluti, ha sottolineato  l’importanza di coinvolgere tutte le realtà territoriali per far rivivere il vero significato dei 150 anni dell’Unità d’Italia. La città di Capurso, infatti, ha contribuito alla storia d’Italia per il passaggio delle “camice rosse” garibaldine. A discutere del tema vero e proprio della serata è stato il prof. Leonardo Ascatigno, docente universitario presso l’Università di Bari, che così spiega la figura dell’on. Liborio Romano ai nostri microfoni. Al termine della conferenza, durante la quale il prof. Ascatigno ha catturato l’interesse della platea con vari ed interessanti aneddoti sulla vita dell’onorevole pugliese, Gianfranco Ferrara ha spiegato, ai nostri microfoni, com’è nata la collaborazione con il Comune di Capurso e soprattutto invita tutti i cittadini a donare durante le “Giornate della donazione” in vista dell’arrivo dell’estate.

Elena De Natale

© Riproduzione Riservata