ASD Capurso Omnia Bitonto

0
21

L’A.S.D. Capurso conquista, nella 28^ giornata di campionato di seconda categoria, 3 punti importantissimi contro l’ostico Omnia Bitonto che già all’andata aveva costretto i granata sullo 0 a 0.

Il Capurso parte subito con il piede sull’acceleratore creando un ottima trama offensiva e già al 7° sfiora il gol con Bello che dopo una splendida triangolazione con “Rooney” Fanelli spara sul portiere in uscita. Le armi in più dei granata si chiamano Corti e Fanelli che con rapide triangolazioni al limite dell’area di rigore fanno impazzire la retroguardia bitontina. Al 15° è Carbonara a trovarsi sui piedi la palla del vantaggio, ma tradito dal terreno pesantissimo, calcia fuori. Pochi secondi dopo, Fanelli con un gran destro impegna Vitucci e, sulla respinta, Carbonara esalta ancora i riflessi dell’estremo difensore costringendolo al miracolo. Il Capurso schiaccia sempre di più l’inerme avversario costringendolo a duri falli di gioco come al 20° quando lo specialista Corti impegna severamente Vitucci su calcio di punizione. E’ il preambolo del gol che arriva al 22°. Un caparbio Fanelli si invola sulla sinistra e la mette al centro lì dove “Re” Vito Carbonara regna sovrano. Lo stacco è imperioso, il colpo di testa è preciso e potente. Il Capurso si porta sul meritato 1 a 0 con il ritorno al gol del suo Bomber che digiunava ormai da varie giornate. Uno scatenato Fanelli al 25° costringe al fallo dal limite dell’area la retroguardia bitontina. Ci prova  nuovamente Corti. La parabola è diabolica, ma l’intervento di Vitucci è miracoloso ed il Bitonto rimane ancora a galla grazie al sul numero 1. La ripresa inizia senza sostituzioni, con il Capurso alla ricerca del gol della sicurezza. Ma le occasioni più pericolose arrivano tutte da calcio da fermo. Prima Santorsola al 16° calcia di poco alto e poi al 19° lo stadio intero applaude la prodezza balistica di Corti che mette la palla lì dove non batte il sole. E’ il gol del 2 a 0, il gol della sicurezza. Dopo la tripletta di domenica scorsa, ancora un’altra rete del “metronomo” scalda il cuore e gli occhi dei tifosi granata. Di qui al termine è la solita girandola di sostituzioni con il Bitonto che non riesce a superare la propria metà campo. Nel finale c’è anche il tempo di vedere l’Highlander capursese Iacobellis tornare a calcare il terreno di gioco che tanto l’ha reso famoso. La prossima giornata di campionato vedrà il Capurso impegnato sul difficilissimo campo dell’Andria, squadra che con le stesse ambizioni di promozione del Capurso, la segue ad un solo punto di distanza. All’andata fu la famosa partita “perfetta” dei granata, ma domenica ci vorrà qualcosa in più per portare a casa quei 3 punti che, visto lo scontro diretto, ne valgono 6. Ed allora Capurso facci continuare a sognare.

Giacomo Loparco

© Riproduzione Riservata