Futsal Capurso – Adelfia in Movimento

0
39

Si è svolto sabato 23 ottobre, l’incontro valevole per la quarta giornata di campionato di serie c2 girone b tra la Futsal Capurso e Adelfia in movimento. In un bel pomeriggio primaverile e davanti agli occhi di un centinaio di tifosi, la compagine biancorossa ha imposto il suo gioco non perdendo mai il bandolo della matassa e imponendosi sulla quotata squadra gialloblu per 4 a 1.

Non c’è tempo per poter studiare l’avversario, il Capurso parte subito forte, Trofeo, Squeo, Rossi e il bomber Albanese sembrano tarantolati, l’entusiasmo sale e  il gioco spumeggiante fa crescere la consapevolezza nei ragazzi, di essere una vera e propria corazzata ed è infatti il terminale offensivo capursese Albanese portato in terra locale dal D.S. Vito Battaglia a portare il Capurso in vantaggio. L’Adelfia dal canto suo, non sta a guardare, provando ripetutamente a tirare in porta da tutte le parti del campo, non sapendo di avere come avversario di turno un portiere Imperiale di nome e di fatto. La pessima conduzione di gara da parte dell’arbitro fa surriscaldare gli animi in campo: è il preludio alla rissa finale scaturita da un giocatore dell’Adelfia … ma torniamo al calcio giocato, l’Adelfia torna in partita pareggiando. Mai infierire su un cane ferito, Albanese mette a segno altri 2 gol e quando la partita stava per terminare ci pensa Paride Casalino il “Simoncelli” capursese a siglare il 4 a 1. Fine partita convulso, una rissa rischia di rovinare la festa in casa capursese, evitata dal pronto intervento di mister Squillace e da alcuni giocatori locali, che mostrando molta maturità non cadono nelle provocazioni. Esame di maturità, pienamente superato per i padroni di casa, leader incontrastati del campionato grazie anche al pareggio dell’ Atletico Noicattaro ottenuto sul campo del centro sportivo Footballite contro la Velo club Adelfia. Il prossimo appuntamento vedrà la Futsal Capurso impegnata sul campo della Futsal King Putignano alle ore 16.00 di sabato 30 ottobre. Il sogno continua…

Alberto Bonfardino

© Riproduzione riservata

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here