Un pianoforte per la scuola, donato al Comune da una famiglia capursese

1
325

Un pianoforte verticale, della casa produttrice Baikendolf è stato donato al Comune di Capurso da una famiglia capursese.

Con delibera di Giunta n.131 del 16 novembre 2017, l’esecutivo locale ha accolto la proposta di donazione dello strumento musicale, depositata dalla famiglia, al protocollo comunale in data 16 ottobre 2017.

Nella nota si apprende che il gesto è il frutto di un desiderio di un nostro concittadino prematuramente scomparso, che di recente, di fronte ad una proposta di vendita del bene, aveva rifiutato l’offerta con la precisa volontà di donare al Comune il suo piano, per farlo apprezzare da chi ama, studia e ha passione per l’arte musicale.

Da questa precisa disposizione deriva la scelta di ubicarlo a breve presso l’Istituto comprensivo “San Giovanni Bosco – Gennaro Venisti”, allo stato attuale sprovvisto di pianoforte a differenza dell’altro comprensivo cittadino.

Presto gli alunni, muniti di spartiti musicali, potranno intonare le dolci note dell’ “Inno alla Gioia” di Beethoven o del “Notturno” di Chopin” e spaziare tra i diversi generi classici e contemporanei.

I corsi musicali delle scuole capursesi hanno ampiamente dato dimostrazione di bravura, impegno, dedizione; bisogna investire sull’arte e la cultura per offrire la possibilità ai nostri ragazzi di esprimere il loro talento.

Questo piccolo nobile gesto risponde a questo fine.

Grazie alla famiglia e soprattutto a colui che è stato il fautore di questa scelta.

© Riproduzione riservata

1 commento

  1. È un gesto bellissimo di amore verso i bambini e i ragazzi, verso il proprio territorio e verso la Musica, approvato proprio nella Giornata per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Ho insegnato Musica a Capurso prima di trasferirmi a Noci, dove, anche nella scuola Pascoli, si trova un pianoforte verticale donato da un’anziana signora prima di morire. Oltre al registro di protocollo, sul muro accanto al quale questi pianoforti sono collocati dovrebbe starci una targa che ricordi nel futuro il nobile gesto. Un dovuto riconoscimento, un gesto di gratitudine, un modo per non dimenticare e far sapere ai futuri studenti come mai quel pianoforte sia lì, sperando di trasmettere loro l’importanza del valore della Generosità.
    Pregherò per quella persona, che anche se non conosco, mi è cara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here