La Puglia che ride. Il manifesto ufficiale

0
83

È pronto il manifesto ufficiale della prima edizione della rassegna “La Puglia che ride”, un festival di cabaret e musica prodotto da Promolab716 e Capurso Web Tv, con il patrocinio del Comune di Capurso.

Sul Sagrato della Madonna del Pozzo saranno di scena quest’estate a Capurso l’allegria e l’ironia di Toti e Tata e della Rimbamband.
Si comincia con “Il meglio di Rimbamband” martedì 13 luglio alle 21. Un vero tour de force di musica e comicità con Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Vittorio Bruno e Francesco Pagliarulo. Verrete travolti dall’irresistibile mix di musica, mimo, clown, tip tap, teatro di figura, rumorismo, fantasia teatrale, parodie. Il tutto shakerato con un ritmo comico incalzante e servito con energia travolgente.
Mercoledì 14 luglio alle 21 sarà invece la volta della storica coppia della comicità pugliese Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo, in arte Toti e Tata, in scena con “Il Cotto e il Crudo”. La Puglia, come territorio ricco di attrattive ma soprattutto come luogo dell’anima dove ritrovarsi, è tra le protagoniste della messa in scena. Uno spettacolo per chi ama l’improvvisazione e i salti nel vuoto. Un palcoscenico che diventa il luogo ideale per parlare delle debolezze, ma anche delle straordinarie qualità del genere umano.
Apertura cancelli ore 20 per entrambe le serate.
Abbonamenti e biglietti in vendita online su ApuliaTicket attraverso il sito https://www.apuliaticket.it/promolab716
o presso i seguenti punti vendita di Capurso:
Tabaccheria De Rosa, via Bari 1;
Tabaccheria Nitti, via Lattanzio 40;
Libreria La Sapientia, piazza Marconi 56;
LiberaMente, via Madonna del Pozzo 63.
Info prevendite al numero 3883062048 (anche WhatsApp).
Si ringraziano: Teleca Elettroforniture, Di Gioia srl, Attilio Group, Schiavone Elettronica, Roberto Bozzi, Le Bontà del grano, Online, M.A.P.I.A., Gioia Motors, Antonio Stolfa Impresa edile, Tabaccheria De Rosa, De Leonardis Arredamenti, Co.Pan. s.r.l., FisioKinetica, Gilli impianti di Michele Gilli.
Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here