Football Club Capurso – Don Bosco Manduria 3-0 | Per i granata tutto facile e classifica più corta

0
207

Tutto facile per la Football Club Capurso, che, supera in scioltezza il Don Bosco Manduria, per tre reti a zero. 

Decisiva la doppietta di Alessandro Gesuito e la marcatura di Giordano. Perde, anche, il Brilla Campi e la distanza dai play off si riduce a soli tre punti. Meglio di così non poteva andare.

Iacobellis, Brindisi, Lovergine, Rainieri, Michele Gesuito, Mongelli, Schiraldi, Lorusso, Giovannielli, Giordano e Alessandro Gesuito,  l’undici di mister Sergio Prigigallo. 

Pronti via ed i granata sono già in vantaggio. Giovannielli va via sulla sinistra e si accentra. Palla servita al centro, nell’area piccola, dove non arriva Lorusso. Sulla palla si avventa però Giordano, che insacca, per l’uno a zero. 

Al sesto un suggerimento di Rainieri su calcio di punizione, pesca Giovannielli, che, sfiora il palo di poco.

C’è materiale anche per Iacobellis, bravo nel fermare Kanoji.

Bisogna chiuderla e ci pensa Alessandro Gesuito al venticinquesimo, ben assistito da Schiraldi. Il numero 11, complice anche una deviazione ospite, spiazza Pastorelli, per il goal del due a zero.

Il palo colpito da Alfarano, su sviluppi di corner, manda le squadre al riposo.

Ripresa che inizia, nel segno di Alessandro Gesuito che si fa ribattere il tre a zero da Pastorelli.

Gallone accende la luce tra gli ospiti, ma Brunetti si perde dinanzi a Iacobellis.

Il Don Bosco ci prova, ma i pericoli sono sempre creati dai granata, che, al ventiduesimo ripartono, pericolosamente, con Schiraldi, che arriva in area dopo un paio di dribbling, e premia l’inserimento di Giordano che, dai venti metri colpisce la traversa. 

Al quarantesimo la combinazione Giovannielli -Cherubini mette Alessandro Gesuito, nelle condizioni di realizzare il 3 a 0 che chiude l’incontro.

Nel finale esordio per Festante mentre Pastorelli ferma la goleada bloccando a più riprese i vari Lorusso, Gioncada e Tursi, per un risultato che non cambia, ma che sorride ampiamente ai granata.

Bene così.

Giuseppe Lonero