Futsal Ruvo – Futsal Capurso 2-3

0
114

“Decide” Biacino, proprio, quando tutto lasciava credere, che il risultato di parità, avrebbe accompagnato le squadre, sotto la doccia. I bulldog, prendono e portano a casa, tre punti, importantissimi, al cospetto di un Ruvo che non meritava di uscire sconfitto e che paga una brutta prima frazione, dove il Capurso ha costruito la sua vittoria.

Simone Colaianni non al meglio, causa stato febbrile in settimana, lascia spazio a Vasil Maruashvili. Biacino, non al meglio, invece, è il recuperato dell’ultimo minuto, stringe i denti e completa il quintetto di Savio Squillace, con Marco Ritorno, Zerbini e Gianmarco Demola.

Mastrorilli, Zanchettin, Lolo Torres, Campanale e Miguel León Dávila, la risposta di mister Rocco Tedone.

Panichella – Losacco – Lacalamita, rappresentano la terna arbitrale.

Pronti, via ed il primo pericolo dell’incontro è firmato da Miguel Leon Davila. Un fendente rasoterra da sinistra, che termina di poco a lato.

La risposta Capurso è affidata a Zerbini, con Mastrorilli, che si rifugia in angolo. E’ il preludio del goal, che arriva qualche secondo più tardi, con un’azione personale di Demola.

Lo stesso Demola, che dopo due minuti, lancia in rete Zerbini, per la rete del due a zero. Il Capurso, sembra padrone del campo e Mastrorilli, strozza la gioia del goal a Vasil, che, sarebbe valso il tre a zero.

Il Ruvo si rivede a metà ripresa, con Miguel Leon e Lolo Torres. Ritorno c’è e risponde presente. A cinque dal termine, parte un altro show di Demola. Sono venti-trenta secondi dove fa tutto da solo. Dapprima sventa una ripartenza di casa, per poi saltare quasi tutta la squadra di casa e servire Biacino che a porta libera insacca. Peccato solo che, nel saltare tutti, ha “saltato” di poco anche la linea laterale e così il goal viene annullato.

Lo stesso Demola, che due minuti più tardi, non trova di poco il tre a zero. Il Ruvo si scuote a due dal termine, quando un rigore dubbio fischiato su Sardella (fallo di mani dubbio con annessa espulsione ancora più dubbia), porta Ciliberti sul dischetto. Tiro, rete e squadre che vanno al riposo sul due a uno per gli ospiti.

I pochi cambi costringono Squillace, ad una rotazione bassissima, il Ruvo ne ha di più nelle gambe e alla ricerca del pari mette sotto gli ospiti, dopo un primo tempo opaco e le occasioni fioccano, con Ritorno imponente sui tentativi di Miguel Leon e Lolo Torres.

All’ottavo, è miracoloso, l’intervento dell’estremo difensore ospite, sul tap-in sul secondo palo di Torres. Lo spagnolo, si prende la rivincita, al decimo per il goal del due a due.

Pavone ci prova per gli ospiti, così come Biacino e Zerbini, ma i pericoli più grandi arrivano dalle conclusioni di Forini e Miguel Leon (migliore in campo dei padroni di casa per distacco), che Ritorno (migliore in campo degli ospiti insieme a Demola), sventa in tutte le maniere.

E proprio quando, tutto lascia credere che il risultato non cambi, un pasticcio difensivo di casa, consente a Biacino sulla sirena di regalare tre punti d’oro ai bulldog, che profumano di felicità.

Giuseppe Lonero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here