12.3 C
Capurso
domenica, Aprile 21, 2024
spot_img
HomePoliticaPRO.V.I. - Progetti di Vita Indipendente la Regione Puglia promuove progetti volti...

PRO.V.I. – Progetti di Vita Indipendente la Regione Puglia promuove progetti volti all’autonomia di persone con disabilità motorie

Published on

spot_img

Martedì 17 settembre è stato presentato, presso la Biblioteca Comunale D’Addosio di Capurso, il nuovo bando regionale “PRO.V.I.” Progetti per la vita indipendente. L’evento dell’ Ambito n. 5 (che comprende i Comuni di Triggiano, Adelfia, Capurso, Cellamare, Valenzano) è stato curato dall’Ufficio di Piano in collaborazione con il centro DOMOS – Domotica Sociale di Conversano e l’Associazione E-lsa di Bari.

Con DGR (n.d.r. Delibera di Giunta Regionale) n. 758 del 16 aprile 2013 la Regione Puglia ha approvato, i Progetti di Vita Indipendente che mirano a sostenere progetti individualizzati di persone con disabilità motoria per un’integrazione economica e sociale attraverso dei servizi di cura domiciliari e a ciclo diurno, di assistenza e promozione attiva della persona. Il bando si rivolge alle persone con disabilità motoria di età compresa tra i 16 e i 64 anni, con reddito individuale non superiore a 20 mila euro annui, e che presentino elevate potenzialità di autonomia per la realizzazione di un progetto di vita indipendente teso per esempio al completamento del percorso di studi, alla formazione per l’inserimento socio-lavorativo ma soprattutto alla valorizzazione delle proprie capacità funzionali (lavoro, agire sociale e iniziative solidali) attraverso la gestione delle principali attività quotidiane. La mission principale del PRO.V.I. è quella di sostenere la “Vita Indipendente”, che per una persona adulta con disabilità grave significa riuscire ad autodeterminarsi e poter vivere “come gli altri”, prendendo decisioni inerenti la propria vita. La peculiarità del progetto PRO.V.I., che sicuramente lo differenzia da altri interventi, sta nel fatto che la persona con disabilità, in questo caso, mette da parte la posizione di “oggetto di cura” per diventare “soggetto attivo” che si autodetermina. Questo obiettivo ipotizza l’esistenza di un progetto globale di vita con il quale, all’utente in questione, viene assicurata la possibilità di determinare mediante anche all’aiuto del sistema dei servizi e sulla base della valutazione dell’UVM (ndr. Unità di Valutazione Multidisciplinare) il livello di prestazioni assistenziali di cui necessita, i tempi, le modalità, la scelta degli assistenti personali e la gestione del relativo rapporto contrattuale; la persona con disabilità sceglie e assume direttamente, con regolari rapporti di lavoro, il proprio assistente, concordandone mansioni, orari e retribuzione. Anche il reperimento e la preparazione dei propri assistenti personali, diventa elemento fondamentale con l’intenzione di concretizzare un vero progetto di vita indipendente.

 

Quali sono i benefici del PRO.V.I? Gli interventi, personalizzati e volti alle esigenze individuali, rappresentano servizi che permettono all’utente con disabilità di condurre una vita in condizioni di autonomia al pari degli altri cittadini attraverso misure di sostegno al reddito che facilitino la crescita della persona, scegliendo servizi necessari a migliorare la propria autonomia con specifici percorsi di studio, di formazione e di inserimento socio-lavorativo. Resta sempre di competenza dei Comuni e del Distretto Socio sanitario, attraverso la UVM e l’elaborazione di apposito PAI (ndr. Piano Assistenziale Individuale), tutelare l’integrazione con le prestazioni di assistenza domiciliare continuativa, l’attribuzione di ausili domotici per migliorare la qualità di vita e il grado di autonomia della persona non autosufficiente nel proprio contesto di vita e permettere ai minori, giovani e adulti (affetti da gravi forme di disabilità), di concretizzare percorsi di vita rivolti soprattutto alla crescita culturale e formativa.

Possono usufruire del PRO.V.I., persone con disabilità motoria, affette da gravi patologie neurodegenerative che abbiano già prodotto permanenti limitazioni alla capacità autonoma di movimento, con certificazione di handicap o di invalidità rilasciata da una Commissione Pubblica ai sensi dell’art. 3 comma 3 della l. n. 104/92 deputata all’accertamento di tali condizioni, di un’età compresa tra 16 e 64 anni che mostrino elevate potenzialità di autonomia e abbiano manifestato la volontà di realizzare un progetto di vita indipendente. Attenzione: il progetto non si estende alle persone con disabilità psichiche; inoltre non possono accedere ai PRO.V.I. le persone con grave non autosufficienza per i quali siano attivabili i percorsi assistenziali individualizzati sostenuti con assegni di cura e Assistenza Indiretta Personalizzata, e per i quali l’obiettivo dell’assistenza è prevalente rispetto all’obiettivo dell’autonomia. Il reddito individuale percepito della persona interessata per l’accesso, da autocertificare sulla base dell’anno fiscale precedente a quello di pubblicazione del Bando, non deve superare € 20.000,00 (venti mila euro).

Le persone con disabilità che vogliano presentare l’istanza per il PROVI, possono rivolgersi al Centro ausili e di assistenza per la domotica sociale DOMOS situato in via Donatello 8 a Conversano. Il Centro è a disposizione dell’utenza per orientamento, formazione e consulenza. Sarà possibile elaborare una scheda tecnica di valutazione del grado di disabilità e approntare un “Progetto di Vita Indipendente” in stretta collaborazione con le strutture regionali. Per informazioni sul bando e per conoscere gli orari di sportello del Centro DOMOS, si può consultare il sito www.domoticasociale.it, accedendo alla sezione PROVI, chiamare al numero 080.96.80.499 o inviare una mail all’indirizzo provi@domoticasociale.it.

Federica Valentini

© Riproduzione riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this