29.2 C
Capurso
domenica, Luglio 14, 2024
spot_img
HomePoliticaIl caso barriere architettoniche approda in Consiglio Comunale. Una lettera aperta del...

Il caso barriere architettoniche approda in Consiglio Comunale. Una lettera aperta del gruppo Capurso nel Cuore

Published on

spot_img

Abbiamo ricevuto in redazione una lettera aperta del gruppo consiliare Capurso nel Cuore in risposta al comunicato di qualche giorno fa di Vito Grittani pubblicato sulla nostra testata, in tema di barriere architettoniche presenti nel nostro comune. Ne diamo pubblicazione integrale qui di seguito.

LETTERA APERTA

Caro Vito Grittani,

Care/i Concittadine/i,

In qualità di pubblici amministratori facenti parte del gruppo consiliare “Capurso nel Cuore”, abbiamo accolto l’invito rivolto dal concittadino Vito Grittani, già consigliere comunale del Comune di Capurso, finalizzato a far rilevare all’Amministrazione Comunale, la presenza delle innumerevoli barriere architettoniche che ostacolano la viabilità delle vie centrali del paese ed in particolar modo delle Vie: Montesano; Di Vittorio; Di Vagno.

Riteniamo che la questione sollevata dal nostro concittadino sia del tutto fondata, essendo incontestabile l’esistenza di innumerevoli barriere architettoniche presenti su tutto il territorio comunale. Occorre precisare che lo scrivente gruppo consiliare fin dal suo insediamento si è fatto portavoce di tali disagi, proponendo più volte in sede di consiglio comunale di mappare tutte le zone oggetto d’intervento immediato. Ad oggi, avendo constatato che solo alcune situazioni hanno subito dei cambiamenti, a seguito di alcuni sopralluoghi effettuati, riteniamo necessario e doveroso intervenire con una manutenzione straordinaria più incisiva, che abbia lo scopo di eliminare tutti quegli elementi che ancora rappresentano un pericolo per l’incolumità pubblica (buche, dislivelli del manto stradale, assenza di percorsi pedonali, rampe) e tutti gli elementi costruttivi che impediscono e limitano gli spostamenti o la fruizione di servizi. È facile intuire che tali impedimenti divengono insormontabili per persone disabili e/o con limitata capacità motoria o sensoriale.

Limitare l’accessibilità urbana rappresenta un’intollerabile discriminazione, che il Legislatore da sempre ha inteso contrastare.

L’abbattimento delle barriere architettoniche, infatti, è un diritto fondamentale del cittadino, che trova il suo fondamento nel principio espresso dall’articolo 3 della Costituzione, secondo cui: “(…) E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana (…)”.

Come forza di opposizione, in coerenza con il nostro agire politico, non vogliamo strumentalizzare politicamente il caso, che ben potrebbe prestarsi a divenire elemento di sterile polemica tra i gruppi consiliari; questa invece ci appare l’ennesima occasione per contribuire a risolvere i problemi della nostra Capurso, nel pieno rispetto del mandato elettorale a noi conferito.

Innanzitutto ci assumiamo la nostra parte di responsabilità, porgendo a Vito e a tutti i concittadini le nostre più sentite scuse per non aver in precedenza dimostrato una più incisiva attenzione a questa fondamentale problematica, sebbene come già citato abbiamo più volte avanzato delle proposte concrete.

Inoltre, come pubblici amministratori, porteremo all’attenzione del prossimo Consiglio Comunale l’ordine del giorno allegato alla presente lettera aperta.

Il Gruppo consiliare “Capurso nel Cuore” ringrazia il concittadino Vito Grittani per la nobile istanza presentata a questa Amministrazione ed all’attenzione del Capogruppo Nicola Buono, nonché tutti i lettori della presente lettera e gli organi di stampa che presteranno attenzione alla vicenda.

Cordiali Saluti.

Capurso, 11 aprile 2013

“Gruppo Capurso nel Cuore”

Nicola Buono, Giovanni Calabrese, Carlo Capobianco, Stella Castellano, Giuseppe Squillace

___________________________

Al Sindaco del Comune di Capurso

Al Presidente del Consiglio Comunale

 

Oggetto: ordine del giorno presentato dal gruppo “Capurso nel Cuore”, in seguito all’istanza pervenuta dal sig. Vito Grittani, già consigliere comunale del Comune di Capurso, all’Amministrazione Comunale, sullo stato dell’accessibilità urbana e la rimozione delle barriere architettoniche nel Comune di Capurso.                       Relatore: NICOLA BUONO

I sottoscritti Consiglieri Comunali del “Gruppo Capurso nel Cuore”

VISTO il D.lgs 267/00;

VISTO lo statuto Comunale;

VISTO il manifesto divulgato sui siti d’informazione locale, da un nostro concittadino, sig. Vito Grittani, finalizzato a porre all’attenzione dell’amministrazione comunale e della cittadinanza, la presenza di barriere architettoniche e di disagi all’ accessibilità urbana che caratterizzano alcune zone del nostro paese;

CONSIDERATO CHE:

la Costituzione italiana all’art. 3 sancisce che:” E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto le libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana “,

– la Legge 13/89, disciplina l’accessibilità e l’abbattimento delle barriere architettoniche, stabilendo i termini e le modalità in cui deve essere garantita l’accessibilità ai vari ambienti, con particolare attenzione ai luoghi pubblici, concedendo inoltre ai cittadini contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche su immobili privati già esistenti ove risiedono portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti (di carattere motorio e dei non vedenti). La stessa legge stabilisce inoltre i parametri tecnici e dimensionali correlati al raggiungimento di elevati livelli qualitativi di: accessibilità, visitabilità e adattabilità,

-l’art. 1 comma 2 dello Statuto Comunale sancisce che: “IL Comune di Capurso rappresenta la comunità locale e opera per affermare i diritti dei propri cittadini, ne cura gli interessi, ne promuove lo sviluppo civile, economico e culturale, garantendo  la loro partecipazione democratica alla realizzazione della politica amministrativa comunale

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAPURSO:

Si impegna a porre in essere qualsiasi azione politico – amministrativa tesa ad assicurare la totale autonomia di movimento, in condizioni di assoluta sicurezza, delle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale; ad assicurare l’accessibilità a spazi e servizi pubblici; il raggiungimento di edifici pubblici e privati; la libera circolazione all’interno del centro abitato e in spazi attrezzati.

Con particolare riferimento all’accessibilità urbana di marciapiedi, passaggi pedonali, parcheggi, servizi igienici pubblici e strade, impegna LA GIUNTA COMUNALE E GLI UFFICI di QUESTA AMMINISTRAZIONE, a predisporre ogni atto idoneo e funzionale alla eliminazione delle predette barriere, prevedendo i seguenti interventi:

MARCIAPIEDI:

  1. assicurare l’adeguata superficie del percorso pedonale, che deve presentarsi largo almeno 150 cm e quindi rivedere i preesistenti marciapiedi che non rispettano tale caratteristica,  in maniera tale da consentire a ciascun individuo, oltre che a un soggetto disabile in carrozzina, di muoversi agevolmente;
  2. eliminare qualsiasi oggetto che di fatto ne limiti l’utilizzo, quali: pavimentazione sdrucciolevole, superficie non ben livellata, griglie ed elementi di arredo urbano posti lungo il percorso;

PASSAGGI PEDONALI:

  1. agevolare l’individuazione degli attraversamenti pedonali mediante segnaletica stradale, strisce pedonali, e illuminazioni di richiamo predisponendo, in caso di lunghi attraversamenti, delle aiuole salvagente;
  2. intensificare la presenza di raccordi tra marciapiedi e attraversamenti, mediante l’utilizzo di scivoli;

PARCHEGGI:

  1. rispettare la larghezza minima di almeno 3 mt, fondamentale per consentire nella zona di sosta l’apertura completa della portiera, l’affiancamento dell’auto con la carrozzina e i trasferimenti automobile/carrozzina;

SERVIZI IGIENICI PUBBLICI:

  1. intensificare la loro presenza e renderli tutti facilmente raggiungibili e fruibili da persone disabili;
  2. in funzione di ciò, assicurare il rispetto delle dimensioni minime che permettano manovre di rotazione e di accostamento ai sanitari;

STRADE:

  1. pianificare con urgenza, ove necessario, la manutenzione straordinaria del manto stradale, prestando particolare attenzione alle vie di ridotta larghezza ed a quelle che si presentano del tutto o in parte prive di passaggi pedonali che, inevitabilmente, risultano impercorribili alle persone con ridotta capacità motoria e/o sensoriale.

Chiediamo di inserire l’argomento all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.

Capurso, lì 11/04/2013

Gruppo “Capurso nel Cuore”

F.to Nicola Buono

F.to Giovanni Calabrese

F.to Carlo Capobianco

F.to Stella Castellano

F.to Giuseppe Squillace

 

Redazione

© Riproduzione riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this