12.3 C
Capurso
domenica, Aprile 21, 2024
spot_img
HomePoliticaCapurso comune virtuoso contro l'elettrosmog

Capurso comune virtuoso contro l'elettrosmog

Published on

spot_img

Abbiamo ricevuto in redazione e pubblichiamo integralmente un comunicato stampa a firma di ario Boezio, presidente del Comitato NEAC (No Elettrosmog a Capurso).

Comunicato stampa

La societa’ Linkem di Milano ha presentato un richiesta di installazione di un nuovo apparato di telecomunicazione a tecnologia wimax sul tetto di un’abitazione privata in via F. Epifania, a Capurso (vedi sportello SUAP sul sito del Comune di Capurso).

Come molti sapranno trattasi di una tecnologia wireless che utilizza onde radio in un range di frequenze di circa 3.2 – 3.4 Ghz  utilizzata a complemento o in sostituzione del wifi classico che, a differenza del primo, funziona a frequenze di circa 2.4 Ghz specialmente dove non e’ disponibile una linea adsl e le cui antenne trasmittenti utilizzano piccole potenze che consentono pero’ di raggiungere distanze fino a 50 km.

Il Comitato NEAC, coerentemente con la filosofia di non espansione e proliferazione dell’elettrosmog nel nostro paese, ha espresso, all’Amministrazione Comunale, che avrebbe dovuto decidere se dare o meno il consenso per l’avvio dei lavori, immediata’ contrarieta’.

Si trattava di utilizzare, altresi’, una zona ad alta densita’ abitativa a ridosso di un “sito sensibile” come la scuola materna Collodi, in un momento particolare, inoltre, in cui la stessa Amministrazione e’ impegnata in una politica di altissima sensibilizzazione al problema.

Ebbene, pochi giorni fa’ e’ arrivata la decisione del nostro Comune di non concedere il permesso  a questa ennesima richiesta, dimostrando sicuramente coraggio, coerenza ed effettiva sensibilita’ verso l’annoso problema dell’inquinamento da onde elettromagnetiche.

In particolare va’ riconosciuto merito all’assessore M. Costantini e alla Societa’ Geotel, rappresentata dall’ing. P. Fantasia (che come molti sapranno e’ incaricata del monitoraggio delle emissioni) per impegno profuso a salvaguardia del nostro territorio.

E’ doveroso, da parte del NEAC – Comitato No elettrosmog a Capurso, riconoscere tale senso di responsabilita’ civile che questo episodio innovativo rappresenta e che potrebbe segnare  “l’inizio di una fine” e contribuire ad inserire il nostro Comune fra quelli virtuosi e non solo per non aver sforato il Patto di Stabilita’.

Tutti ci rendiamo conto di quanto il collegamento di computer, cellulari e  “mobile” in genere sia indispensabile ma nessuno ci obbliga ad avere le antenne sulle nostre teste e nelle nostre case.

Le tecnologie con cui coabitare e che soddisfino entrambe le esigenze (dei gestori e della sicurezza) esistono e largamente diffuse li’ dove il problema e’ gia’ stato affrontato e risolto da tempo!

Si consideri  il semplice decentramento verso siti periferici delle stesse antenne o il sistema a microcelle (gia’ utilizzato, ad esempio, dal comune di Bolzano o dalla stessa Germania).

E’ necessario quindi uno sforzo continuo, sinergico e reciproco affinche’ le istituzioni e i gestori  individuino, di volta in volta, siti e/o tecnologie idonei allo scopo ma con minor danno possibile per la salute della Comunita’.

Mario Boezio – Comitato NEAC

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this