26.9 C
Capurso
giovedì, Luglio 18, 2024
spot_img
HomeCultura e SpettacoloAssociazione Albatros: "un gancio in mezzo al cielo"

Associazione Albatros: "un gancio in mezzo al cielo"

Published on

spot_img

Associazione Albatros: “un gancio in mezzo al cielo”. A parlarci dell’Associazione Albatros, di come opera nel paese e a chi rivolge il proprio servizio, il presidente Luigi Sparapano che attivamente si muove sul territorio per far conoscere la sua associazione e incentivare la partecipazione alla stessa, anche con un Progetto Estivo che partirà dalla seconda settimana di giugno e che prevederà la partecipazione di ragazzi disabili ad attività ludico-ricreative.

Cos’ è l’associazione Albatros? A chi è rivolta e cosa fa sul territorio di Capurso?

“La nostra è un’associazione di genitori di ragazzi con disabilità, con varie disabilità…non abbiamo la preclusione per alcune disabilità piuttosto che per altre. Siamo genitori che hanno pensato di unirsi perché è un modo come un altro per poter avere più forza sia dal punto di vista legislativo sia dal punto di vista informativo. Diamo informazione e sostegno alle famiglie di ragazzi con disabilità e cerchiamo di fare in modo che la disabilità diventi un modo di vivere piuttosto che un problema. Cerchiamo di fare attività che possano essere sia ricreative, sia riabilitative nel limite del possibile. Quelle che proponiamo maggiormente sono: psicomotricità, arte creativa, pet-therapy, musicoterapia, avviamento allo sport, sostegno post-scolastico nel periodo invernale e attività ludiche che non guastano mai. Ovviamente anche le attività di una certa rilevanza e quelle che hanno un’impronta prettamente riabilitativa sono sempre fatte nell’ottica della ludicità in modo tale che il bambino, parlo di bambino perchè i ragazzi che noi seguiamo sono di età variabile tra i 7 e 19 anni quindi sono piccoli ragazzi, possa poter venire in associazione con piacere e non la viva come un dispiacere”.

Progetti futuri?

“Progetti futuri… ovviamente tutto è condizionato dalle risorse economiche però sta per partire il Progetto Estivo che comporterà una serie di iniziative sviluppate in tre attività settimanali da tre ore l’una. Tutte le attività che noi svolgiamo hanno il sostegno, il supporto e la coordinazione di operatori qualificati nell’ambito della disabilità. In questi progetti estivi saranno avviate le attività all’aperto e daremo un occhio di riguardo anche all’ippoterapia, una pratica terapeutica che alcuni ragazzi non hanno mai provato ma è una bella esperienza perché il rapporto con il cavallo, così come lo è la pet-therapy, è un qualcosa che a un ragazzo disabile può dare molto: l’interazione con l’animale è fondamentale”.

Quanto è importante la presenza di un’associazione a sostegno delle famiglie con figli disabili sul territorio di Capurso?

“Purtroppo o per fortuna l’importanza delle associazioni è notevole perché le Istituzioni riescono a intervenire ma fino a un certo punto. Si potrebbe fare molto di più soprattutto per i disabili: siamo nell’ambito in cui i ragazzi hanno necessità costanti. Le associazioni da questo punto di vista diventano fondamentali soprattutto per le famiglie che spesso sono lasciate a se stesse e non hanno le giuste informazioni sia dal punto di vista legislativo, sia dal punto di vista del percorso terapeutico che il ragazzo deve affrontare. Le associazioni sono importanti perché in questo modo forniscono quelle informazioni che il genitore ha difficoltà a reperire”.

Giuseppe Buono

© Riproduzione Riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this