Presidio del Libro Cartesio

0
39

Lunedì 2 Aprile si è tenuto, presso la biblioteca comunale D’addosio di Capurso, il Presidio del Libro Cartesio, organizzato dal liceo triggianese in collaborazione con la Regione Puglia ed i comuni di Capurso, Cellamare, Triggiano e Valenzano, che questo mese ha presentato il libro dal titolo “I numeri Ribelli” di Philibert Schogt. All’incontro, oltre ai numerosi ragazzi, sono intervenuti il sindaco di Capurso Francesco Crudele,  Rossella Santoro, responsabile del Presidio del libro Cartesio, Claudia Coga, Editrice Dedalo e l’autore del libro Philibert Schogt con l’interprete Gianna Nanna.

Dopo i saluti di rito da parte del sindaco, la prof.ssa Santoro ha subito iniziato a parlare del libro affrontando come primo argomento, insieme all’editore, la difficoltà in Italia in merito all’ approccio sulla narrativa scientifica. La dott.ssa Coga, infatti, ha spiegato come l’intera collana, di cui fa parte anche questo libro, è stata una vera e propria scommessa, visto che fino ad ora la casa editrice Dedalo aveva solo proposto libri di divulgazione scientifica. Subito dopo la parola è passata all’autore che ha un po’ spiegato la trama del libro. Issac Swift è un matematico che a trentacinque anni, non essendo ancora diventato un “nome” nel mondo della matematica, diventa preda di una depressione che rovinerà anche la sua vita sociale. Tutto cambia quando pensa di aver trovato la soluzione per il problema dei numeri ribelli di Beauregard ma un suo alunno, presto, lo accuserà di avergli rubato la soluzione. Il protagonista ossessionato dal suo persecutore dovrà fare i conti con le sue paure più recondite e decidere, così, di cominciare a condurre una vita totalmente diversa dalla precedente. Dopo la lettura di alcuni stralci del libro i ragazzi si sono sbizzarriti nelle domande più varie alle quali l’autore ha risposto molto volentieri.

 

Elena De Natale

© Riproduzione riservata