Fanoje 2011

0
54

Il 7 dicembre Capurso ha festeggiato, come ogni anno,  la vigilia dell’Immacolata con l’ antico rito della Fanoje. La serata è iniziata con l’accensione e la benedizione del grande falò alla presenza dall’ arciprete don Francesco Ardito e di padre Francesco Piciocco, giunti in piazza Gramsci dopo la fiaccolata partita dal sagrato della Reale Basilica. A ravvivare le strade e i vicoli del centro storico ci hanno pensato le scuole, le associazioni e i commercianti che con i loro stand autogestiti hanno presentato e venduto le proprie creazioni e i propri prodotti.

Anche quest’anno è stato possibile rivivere le atmosfere di un tempo, alla luce e al calore del falò, degustando i piatti tradizionali e l’ottimo vino locale, il tutto allietato da buona musica. Novità della Fanoje 2011 è stata la “Disfida dei calzoni di cipolla” patrocinata dal Comune di Capurso  e dall’ Accademia Italiana Gastronomia Storica, in collaborazione con l’associazione “La Compagnia della Lunga Tavola”. Durante la gara i panettieri di Ruvo di Puglia, Sannicandro di Bari, Altamura, Gravina in Puglia, Molfetta, Bari, Valenzano, Acquaviva delle Fonti, Bitonto, Mola di Bari e Capurso si sono sfidati nella preparazione del più gustoso calzone di cipolla. Vincitore è risultato Vincenzo Dambrosio, titolare del “Panettiere di Dambrosio” di Altamura, che ha preparato un calzone con sponsali, acciughe e baccalà. Anche noi di Promolab eravamo presenti con un nostro stand, dove è stato possibile  ritirare la copia del nostro magazine e registrare gli auguri, per l’imminente festività natalizia, che tutti potranno vedere collegandosi al sito di Capurso web tv. E’ proprio vero: il futuro è nelle radici!

Elena De Natale

© Riproduzione riservata