17 maggio

0
25

Martedì 17 maggio 2011

S. PASQUALE CONF.
(137/228) Settimana n. 21 – Segno zodiacale: Toro
Il sole sorge alle 4.50 e tramonta alle 19.53 – Durata del giorno (hh.mm): 15.03 – Durata della notte (hh.mm): 8.57
Luna piena alle ore 12:08:20

Auguri a/nati oggi:

– Gianni Minà (1938) giornalista;
– Francesco Nuti (1955) attore;
– Sugar Ray Leonard (1956) pugile;
– Claudia Koll (1965) attrice;
– Corrado Guzzanti (1965) attore.

Proverbio del giorno:

– Chi molto pratica, molto impara
– MANUS MANUM LAVAT (Una mano lava l’altra).

Appuntamenti:

 

Farmacie aperte:

Indellicati – Via Madonna del Pozzo, 178 – Tel. 0804551137
Mainardi – Via Torricella, 101 – Tel 0804551493
Massafra – Via Casamassima, 18 – Tel. 0804559212

Benzinai aperti:

AGIP – Largo S. Francesco
API – Via Casamassima
ERG – Via Bari
TAMOIL – Via Noicattaro
TOTAL – Via Epifania

Numeri utili:

112 – Carabinieri
113 – Polizia
115 – Vigili del fuoco
117 – Guardia di Finanza
118 – Emergenza Sanitaria – Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica (S.U.E.M.)
0805483111 – Vigili del Fuoco Bari
800096496 – AQP Acquedotto Pugliese
800900999 – GAS
800752233 – ENEL
0804551124 – COMUNE DI CAPURSO – Centralino
0804551014 – Polizia Municipale
0804553017 – Biblioteca comunale
0804551301 – Carabinieri Stazione di Capurso
0804553385 – GUARDIA MEDICA CAPURSO
0804558311 – UFFICIO POSTALE CAPURSO
0804553572 – STAZIONE FERROVIARIA SUD-EST CAPURSO
0804672460 – ECOLOGICA PUGLIESE – Rifiuti Ingombranti
SCUOLE:
0804553697 – Materna COLLODI
0804554744 – Materna RODARI
0804553153 – Materna MONTESSORI
0804551334 – Materna MADRE TERESA DI CALCUTTA
0804551153 – Elementare SAN DOMENICO SAVIO
0804551074 – Elementare SAN GIOVANNI BOSCO
0804551100 – Media GENNARO VENISTI
0804552013 – Media GENNARO VENISTI (SUCCURSALE VIA MAGLIANO)
CHIESE:
0804551511 – SS. SALVATORE
0804551438 – S. FRANCESCO DA PAOLA
0804551126 – BASILICA SANTA MARIA DEL POZZO
FARMACIE:
0804551137 – Indellicati – Via Madonna del Pozzo, 178
0804551493 – Mainardi – Via Torricella, 101
0804559212 – Massafra – Via Casamassima, 18
LIBRERIE:
0804550784 – La Sapientia – Via Madonna del Pozzo 43 – www.lasapientia.it

Accadde oggi

– 1840 – Muore a Nizza il compositore Nicolò Paganini;
– 1972 – Viene ucciso da un gruppo di terroristi il Commissario Calabresi; 
– 1996 – Nasce il Governo di centrosinistra a guida di Romano Prodi:

Ricetta del giorno

AGNELLO AL FORNO:
Ingredienti: Per 4 persone:
1000 G Polpa Di Agnello, n420 G Pomodori, n200 G Formaggio Emmenthal, n800 G Patate, n1 Cipolla, n8 Cucchiai Olio D’oliva, Timo, Sale, Pepe
Preparazione
Pelate le patate, lavatele e tagliatele a fette dello spessore di 1 cm. In una padella, fate scaldare un filo di olio e rosolatevi le fette di patate, poche per volta, tre minuti per parte. Tagliate la carne a pezzetti. In una larga padella, fate scaldare sei cucchiai di olio e rosolatevi i pezzetti di carne per tre minuti. Scolate la carne e trasferitela in un piatto. Mondate la cipolla e affettatela. Nella padella con il fondo di cottura della carne, fatevi soffriggere la cipolla per cinque minuti. Rimettetevi i pezzi di agnello e fateli insaporire. Togliete dal fuoco. Scaldate il forno a 200 gradi. Tagliate a fette il formaggio. Lavate, asciugate e tagliate a fette i pomodori. Ungete con un filo di olio una pirofila e foderatene il fondo con uno strato di fette di patate. Coprite le patate con l’agnello e la cipolla, salate, pepate e profumate con il timo. Continuate con uno strato di formaggio, coprite con il resto delle patate e poi con le fette di pomodoro. Terminate con il formaggio rimasto e spolverizzate con altro timo. Irrorate la preparazione con il fondo di cottura della carne e infornate. Lasciate cuocere per venti minuti.

Lo sapevi che

PERCHE’ L’ACCIAIO E’ INOSSIDABILE?

L’acciaio inossidabile fu scoperto casualmente a Sheffield, nel 1913, da Harry Brearley, mentre sperimentava diverse leghe per le canne dei fucili. La sua proprietà è dovuta al contenuto di metalli, come il cromo, che reagiscono molto velocemente con l’ossigeno dell’aria. Poiché l’atomo di cromo e il suo ossido sono simili per dimensione, possono bene “impacchettarsi” l’uno accanto all’altro, formando sulla superficie uno strato ossidato, spesso solo pochi milionesimi dì millimetro, che previene ogni ulteriore corrosione. Ecco perché l’acciaio inossidabile mantiene la sua lucentezza. 

Ruggine. La ragione per cui invece ciò non succede a una sbarra di ferro, è che l’atomo di ferro è molto più piccolo del suo ossido, la ruggine, così che la superficie resta sconnessa. E anziché formare uno strato protettivo, la ruggine si sfalda.