07 Marzo

0
21

Lunedì 7 marzo 2011

SS. FELICITA E PERPETUA
(66/299) Settimana n. 11 – Segno zodiacale: Pesci
Il sole sorge alle 6.56 e tramonta alle 18.08 – Durata del giorno (hh.mm): 11.12 – Durata della notte (hh.mm): 12.48

…segue

continuate a leggere troverete: nati oggi, auguri a, proverbi, ricette, curiosità e tante altre cose preferibilmente di interesse “nostrano” ….. clicca su leggi tutto.

 

Auguri a/nati oggi:

– Alessandro Manzoni (1785) scrittore;
– Anna Magnani (1908) attrice;
– Andrea Roncato (1947) attore;
– Luciano Spalletti (1959) allenatore calcio;
– Alessandro Greco (1972) conduttore TV.

Proverbio del giorno:

– Al povero mancano tante cose, all’avaro tutte.
– FALLACIA ALIA ALIAM TRUDIT (Un inganno tira l’altro)

Appuntamenti:

 

Farmacie aperte:

Indellicati – Via Madonna del Pozzo, 178 – Tel. 0804551137
Mainardi – Via Torricella, 101 – Tel 0804551493
Massafra – Via Casamassima, 18 – Tel. 0804559212

Benzinai aperti:

AGIP – Largo S. Francesco
API – Via Casamassima
ERG – Via Bari
TAMOIL – Via Noicattaro
TOTAL – Via Epifania

Numeri utili:

112 – Carabinieri
113 – Polizia
115 – Vigili del fuoco
117 – Guardia di Finanza
118 – Emergenza Sanitaria – Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica (S.U.E.M.)
0805483111 – Vigili del Fuoco Bari
800096496 – AQP Acquedotto Pugliese
800900999 – GAS
800752233 – ENEL
0804551124 – COMUNE DI CAPURSO – Centralino
0804551014 – Polizia Municipale
0804553017 – Biblioteca comunale
0804551301 – Carabinieri Stazione di Capurso
0804553385 – GUARDIA MEDICA CAPURSO
0804558311 – UFFICIO POSTALE CAPURSO
0804553572 – STAZIONE FERROVIARIA SUD-EST CAPURSO
0804672460 – ECOLOGICA PUGLIESE – Rifiuti Ingombranti
SCUOLE:
0804553697 – Materna COLLODI
0804554744 – Materna RODARI
0804553153 – Materna MONTESSORI
0804551334 – Materna MADRE TERESA DI CALCUTTA
0804551153 – Elementare SAN DOMENICO SAVIO
0804551074 – Elementare SAN GIOVANNI BOSCO
0804551100 – Media GENNARO VENISTI
0804552013 – Media GENNARO VENISTI (SUCCURSALE VIA MAGLIANO)
CHIESE:
0804551511 – SS. SALVATORE
0804551438 – S. FRANCESCO DA PAOLA
0804551126 – BASILICA SANTA MARIA DEL POZZO
FARMACIE:
0804551137 – Indellicati – Via Madonna del Pozzo, 178
0804551493 – Mainardi – Via Torricella, 101
0804559212 – Massafra – Via Casamassima, 18
LIBRERIE:
0804550784 – La Sapientia – Via Madonna del Pozzo 43 – www.lasapientia.it

Accadde oggi

– 1936 – Hitller ordina alle truppe tedesche di marciare verso il Reno infrangendo il Trattato di Versailles;
– 1969 – Golda Meir diventa primo ministro israeliano;
– 1985 – WE ARE THE WORLD la canzone di Michael Jackson interpretata da 45 artisti di fama internazionale viene trasmessa alla radio per la I volta;
– 1999 – Muore all’età di 70 anni il regista Stanley Kubrick.

Ricetta del giorno

PIZZA DI PATATE:
Ingredienti:
1 Kg. di patate farinose, 80 g di olive nere snocciolate, 35 g di capperi, 1 cipolla, 4 pomodori maturi, 7 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 2 acciughe sotto sale, sale. Preparazione:
Spellare i pomodori, togliere loro i semi e tagliarli a pezzi. Fare lessare le patate, scolarle, sbucciarle e passarle immediatamente allo schiacciapatate. Incorporare un poco di sale e 3 cucchiai di olio. Tagliare la cipolla a fette e farla cuocere con 2 cucchiai di olio e 3 di acqua per 3 minuti. Aggiungere i pomodori e un pizzico di sale e cuocere la salsa per 15 minuti. Ungere una pirofila da forno e versare meta del passato di patate, stendendolo molto bene. Versare la salsa di pomodoro in maniera uniforme e cospargere la superficie con le olive tagliate a pezzetti, i capperi lavati e tenuti a bagno in acqua tiepida per 15 minuti e le acciughe che saranno state diliscate, lavate, lasciate in ammollo in acqua tiepida, asciugate e tagliate a piccoli pezzetti. Coprire con 1’altra meta delle patate e irrorare la superficie con dell’olio. Cuocere nel forno preriscaldato a 200 ‘C per almeno 25 minuti.

Lo sapevi che

PERCHE’ SI DICE CHE ROMPERE UNO SPECCHIO PORTA MALE.
Già prima dell’invenzione dello specchio si riteneva che ogni superficie riflettente fosse dotata di proprietà magiche. L’uomo preistorico che vedeva la propria immagine riflessa nell’acqua di un lago o di uno stagno poteva pensare che si trattasse di un altro sé. Di conseguenza, qualunque disturbo arrecato al riflesso poteva significare un pericolo per la propria salute. La credenza si rinforzò con l’arrivo degli specchi: qui, vedendo la propria immagine distorta e spezzata nei frammenti di uno specchio rotto, diventava anche più facile credere a possibili conseguenze negative. 
Sette anni. Furono gli antichi Romani a decidere che uno specchio rotto avrebbe causato 7 anni di guai: esisteva infatti all’epoca una credenza secondo cui la vita si rinnoverebbe ogni 7 anni. Poiché uno specchio rotto significava che la salute era stata spezzata, si concluse che sarebbero stati necessari 7 anni prima di tornare sani come prima