27.4 C
Capurso
domenica, Luglio 14, 2024
spot_img
HomeCultura e SpettacoloLibro Parlante, presentazione Lorenzo Laporta – Bugia d’amore

Libro Parlante, presentazione Lorenzo Laporta – Bugia d’amore

Published on

spot_img

La prima cosa che in genere un lettore fa quando si accosta ad un libro potenzialmente acquistabile è leggere il risvolto di copertina per cercare, nel riassunto della trama, quel “quid” accattivante che sappia innescare la sua curiosità. Quel che troviamo leggendo il risvolto di “Bugia d’amore” è la sequenza delle tre domande iniziali :Cit “Quanto conta la sincerità? Esistono la bugie bianche? Esiste il vero amore?”. Tre dardi, tre sassi scagliati con forza che colpiscono nel segno, risultando familiari per molti di noi.

Il filo conduttore di tutta la narrazione è la bugia, in una vicenda che potrebbe essere tranquillamente un film, così come la storia della vicina di casa: protagoniste due sorelle, Chiara 17 anni ,spavalda, imprudente e Olga di due anni più grande, fragile, affetta da bulimia e chiusa in un silenzio improvviso. Intorno a loro una situazione familiare difficile, due genitori in crisi, con un rapporto ormai agli sgoccioli. Uno spaccato di vita, quindi,  raccontato in un libro leggero ma intenso con immagini nitide e personaggi completi senza mai strafare. Non la solita operazione editoriale sugli adolescenti  diventati oggetto di studio di un fenomeno passeggero, ma la voglia concreta di comprendere appieno  le loro esperienze,di capire i loro pensieri, i loro dubbi. La storia, apparentemente “una delle tante” diviene simbolo di quella modernità di cui non bisogna avere paura, di quei tempi moderni in cui i giovani sanno indagare la realtà, andando oltre la superficie, imparando a  metabolizzarla ;così come fa Chiara trovando il coraggio di affrontare il mutismo della sorella “armata” di una bugia bianca. Laporta inoltre descrive una realtà poco distante (a livello temporale) da quella che può essere la sua recente esperienza, e lo fa con l’occhio critico del descrittore ; l’ambientazione romana studiata nei particolari, il personaggio di Angela “l’amica alternativa” di Chiara, la realtà familiare fatta di difficoltà e silenzi, la sofferenza che rinsalda i rapporti. Il messaggio del libro è sostanzialmente positivo: tutto si può affrontare con il dialogo, condividendo i propri sentimenti, le proprie fragilità con onestà e trasparenza, ma ci sono dei momenti in cui paradossalmente è proprio quello che non diciamo che può essere fondamentale per salvare una situazione, un rapporto. Come afferma Angela nel libro “Per fare la cosa giusta, delle volte, devi fare quella sbagliata”.

Valeria Davoli

© Riproduzione riservata

Latest articles

Consiglio Comunale di Capurso del 28 dicembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale del 22 novembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 13 ottobre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

Consiglio Comunale di Capurso del 25 settembre 2023

In esclusiva in differita i lavori del Consiglio Comunale di Capurso.

More like this