CIBARTE – Il “matrimonio” dell’anno a Capurso

0
260

CIBARTE, la manifestazione culturale definita da molti il matrimonio dell’anno, celebratosi tra il cibo e l’arte pittorica a Capurso, sta facendo registrare numeri da grandi occasioni.

L’evento, il secondo del genere in Italia è stato promosso e curato da Capurso Web Tv e dall’Associazione di Promozione Sociale “Promolab716” presieduta da Elena De Natale, con il patrocinio del Comune di Capurso, e ha visto protagonista Gino Pastore, che ha esposto nella settecentesca sala “Don Domenico Tanzella” del convento dei frati minori annesso al Santuario della Madonna del Pozzo e concessa dal Rettore padre Filippo D’Alessandro, ventitré copie d’arte di dipinti di grandi maestri da lui realizzate lungo il filo conduttore del cibo (Carracci, Caravaggio, Arcimboldo, Murillo, Vermeer, De Nittis e altri).

Motore dell’iniziativa è stato Johnny Calabrese, assistito da Federica Valentini e da Teresa Campobasso. Relatore ufficiale all’apertura dell’evento l’esperto d’arte prof. Enzo Di Gioia.

Oltre un migliaio i visitatori registrati, provenienti da diverse regioni italiane e anche dall’estero, che hanno espresso un profluvio di giudizi positivi (“Ancora un altro importante contributo che (Pastore, n.d.r.) dona alla nostra comunità – F.V.; “Tutto sommato la felicità è piccola cosa” – Sigla; “Eccellente mostra dove l’artista Gino Pastore esprime, attraverso i colori tutta la capacità emotiva di alta espressione interiore” – E.P.).

La durata di poco più di due settimane per un’esposizione così rara è apparsa ai più assai esigua. La mostra inaugurata poco prima di Natale, infatti, chiuderà il 7 gennaio 2020.

Per Federica Valentini, direttore di Capurso Web Tv, “il maestro Pastore è un vero e proprio “pozzo” di risorse. Scoprire le sue doti di artista/copista è stata una vera sorpresa. Organizzare una mostra per lui e per le sue opere non può che renderci felici e orgogliosi perché, così come lui ha dato e fatto tanto per la nostra comunità, anche noi nel nostro piccolo abbiamo cercato di ricambiare facendo qualcosa per lui”.

Le fa eco Elena De Natale, presidente di Promolab716 a.p.s. “È stata davvero una bellissima soddisfazione poter organizzare questa mostra che ha riscontrato una partecipazione copiosa di pubblico dimostrando, ancora una volta, quanto sia importante valorizzare, per la crescita della comunità, le eccellenze del nostro territorio come il Maestro Gino Pastore”.

Redazione

foto: Mimmo Pellicola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here