Truffati dalle banche. Risarciti grazie a Confconsumatori

0
51

Confconsumatori di Bari Capurso Triggiano di recente ha ottenuto quattro sentenze di vittoria in materia di rimborso somme e di risarcimento danni, da parte dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie. Oggetto del contendere il “raggiro” da parte di istituti di credito e finanziari a danno di malcapitati ignari clienti.

Tutti i ricorsi hanno in comune la condanna di una famosa banca pugliese a risarcire gli azionisti raggirati, per i danni subiti a causa dell’inadempimento di alcuni obblighi nella vendita di azioni.

Tra i ricorrenti: persone con la sola licenza di scuola elementare o addirittura analfabeti, completamente raggirati; anziani che dopo aver lavorato all’estero, una volta tornati in Italia, hanno perso tutti i loro risparmi che pensavano di depositare in un salvadanaio sicuro (così era stato loro detto dalla Banca) ed invece li hanno investiti in titoli ad alto rischio; gente di età avanzata ed ammalata, cui dalla Banca sono state chieste delle firme, senza spiegare neppure di che cosa si trattasse.

I predetti hanno anche provato a chiedere la vendita delle azioni, ma senza riuscirci. Per questo, hanno presentato degli esposti all’Arbitro per le controversie finanziarie, chiedendo di dichiarare nullo il contratto di vendita di quelle azioni.

Nonostante la difesa della Banca, che ha presentato delle controdeduzioni e chiesto il rigetto dei ricorsi, l’Arbitro ha rigettato tale richiesta. Sono state riconosciute, infatti, violazioni di “regole di condotta”, visto che i ricorrenti “non erano in grado di percepire con piena consapevolezza l’elevata rischiosità delle operazioni di investimento compiute (i questionari di profilatura non sono mai stati compilati correttamente ed in alcuni casi erano completamente inesistenti o recanti firme non apposte dai ricorrenti)”. Pertanto la Banca è stata condannata al risarcimento.

Il monito per tutti i cittadini, consumatori ed utenti che abbiano necessità di essere tutelati in casi simili a quello descritto, o anche diversi, è di rivolgersi alla Confconsumatori di Bari, Capurso, Triggiano (BACT), previa fissazione di un appuntamento, contattando il numero di cell. 334/3556495 (avv. Alessandra Taccogna). Maggiori informazioni sono disponibili anche sul sito www.confconsumatoribact.it

(fonte: comunicato stampa Confconsumatori di Bari, Capurso, Triggiano – avv. Alessandra Taccogna)

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here