Una fantastica remuntada

0
75

Nel 2019 la parola remuntada pare vada di moda non solo nel calcio ma anche nel volley. Dopo aver assistito alle “pazze” semifinali di Champions League dove Liverpool e Tottenham hanno ribaltato delle partite ormai compromesse, ecco a voi la remuntada targata Orsa cuti Volley.
De Vincenzo e compagne, dopo esser andate sotto in casa per due set a zero contro il Tuglie, si scatenano nel terzo set. Uno scatto d’orgoglio, un’ira funesta accompagnata dalla bolgia del Pala Livatino travolge le ospiti e regala a Capurso una vittoria storica, una vittoria ai Play Off del Campionato Nazionale di Serie C.
Nei primi due parziali, le ragazze di coach Malena, hanno subito il Tuglie sotto ogni punto di vista (21 – 25, 23 – 25). Moltissimi gli errori individuali che parevano far presagire il peggio. Ma dopo aver vinto il terzo set (25 – 20) con un ice di De Vincenzo, sala in cattedra Nadia Volpe. “La Zia” si rende protagonista nel finale del quarto set regalando l’inaspettato ed inatteso pareggio (25 – 23). Al Tie Breack la situazione si capovolge. Le capursesi prendono coscienza di poter vincere la gara, ci credono di più ed il gong suona al 15 – 11 con il Pala Livatino in visibilio.
Adesso testa al ritorno.

Ecco a fine gara le parole del Capitano Giovanna De Vincenzo “In generale, non sono mai soddisfatta delle mie prestazioni. Sento che posso dare sempre qualcosa in più ed é quello che farò in gara 2. Io con le mie compagne di squadra! Vogliamo dare alla società e ai tifosi quanto più possibile! Siamo orgogliose di lottare per questa società! I playoff sono delle partite davvero cariche di emozioni. Eravamo molto tese i primi due set e sapevamo che ogni errore era un passo fuori dai playoff. Questo ci ha fatto sbagliare ancor di più. Nel terzo set non avevamo più nulla da perdere. Loro hanno avuto un calo e noi siamo diventate più ciniche. Ci siamo unite ancor di più e abbiamo ridotto gli errori! Il cuore batteva comunque molto forte! In gara 2, dobbiamo vincere. Non mi interessa di quello che è successo durante il campionato, come ho già detto i playoff sono una storia a se. Noi andremo lì per vincere! Abbiamo imparato molto da gara1, li saremo la squadra che avete visto nel 5 set”.

A seguire abbiamo raccolto le emozioni di Donatella FioreInizialmente eravamo tese, forse abbiamo accusato un po’ la ‘pressione playoff’ sbagliando molto soprattutto in battuta. La voglia di vincere e proseguire il nostro sogno è stata superiore, tanto da ribaltare il 2-0 iniziale con un bellissimo 3-2 al cardiopalma. Questa settimana abbiamo lavorato tanto per preparare al meglio gara1; sapevamo sarebbe stata una partita non facile data l’esperienza della squadra avversaria, ma grinta e concentrazione sono state le parole chiave dei nostri allenamenti. Ora ci aspettano due giorni di allenamento intenso per preparare gara 2 e arrivare a Tuglie più cariche che mai con la voglia di fare bene e conquistare questa prima fase”.
Concludiamo con le dichiarazioni della “Zia” Nadia Volpe …” Le gare dei play off hanno una magia propria. Il brivido che si sente scorrere nel corpo è sempre uguale anche dopo tanti anni di esperienza. Abbiamo iniziato la partita con tanto sprint, ma abbiamo iniziato a contrarci con le prime difficoltà, ma siamo una squadra e sappiamo rialzarci a vicenda e venire in soccorso quando occorre e di questo ne sono orgogliosissima. Avere una SQUADRA non è affatto scontato. Nel quarto set la situazione era abbastanza compromessa, serviva qualcosa in più. Non sono stata capace di ricordarmi cosa sia successo prima di rivedere la partita. Era il momento dell’”o adesso o mai più”. Il resto è venuto da sé ma è stato merito del contributo di tutte le persone chiamate in causa. Il tie break è andato da sé, consapevoli che ormai dipendeva solo da noi. Giocare fuori casa con una squadra del calibro di Tuglie sarà cosa affatto semplice ma noi partiamo con un ottimo presupposto: una gran prova di squadra”.

Ad Maiora ragazze!

(foto: Dino Ladisa)

Vito Giardino

© Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here