Capurso Eco Challenge, il primo maggio parte la sfida ecologica

1
45

Mercoledì 1 Maggio torna Capurso Eco Challenge, la sfida ecologica di Capurso, una giornata di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente, promossa dall’assessorato all’igiene urbana del Comune di Capurso, guidato da Nicola Buono e organizzata in collaborazione con la ditta Teorema-avr, attuale gestore del servizio di igiene urbana.
L’evento aperto all’intera cittadinanza prevede il raduno dei partecipanti alle ore 9.30, presso la Cappella del Pozzo (ubicata in largo Piscino), luogo dal quale i volontari, muniti di appositi guanti, saranno guidati attraverso un percorso pedonale alla scoperta delle discariche a cielo aperto per poterle ripulire.

Si tratta di una azione di sensibilizzazione all’amore e alla cura del nostro meraviglioso territorio in risposta ai crescenti livelli di inciviltà come l’abbandono indiscriminato dei rifiuti, fenomeno da perseguire e combattere con tutti i mezzi possibili.

Sarà un primo maggio diverso per Capurso, festeggeremo la giornata dei lavoratori, dedicando qualche ora del nostro tempo alla cura del territorio, un atto di amore per il nostro Paese – dichiara l’assessore Nicola Buono promotore dell’iniziativa – la questione ecologica è oggi al centro di interessi mondiali, abbiamo il dovere di diffondere quella coscienza ecologista e ambientalista fondamentale a garantire uno sviluppo sostenibile per Capurso. Se saremo in tanti, oltre ai rifiuti spazzeremo anche l’incuria e l’indifferenza”.

“Invito tutti i cittadini, dai più piccoli ai più grandi, a partecipare a questa lodevole iniziativa – dichiara il Sindaco Francesco Crudele – sono certo che in tanti avranno voglia di dedicare il loro tempo al bene comune e contribuire a diffondere la cultura della legalità e del rispetto per l’ambiente”.

Redazione

© Riproduzione riservata

1 commento

  1. Mi fate ridere oggi tutti bravi e tutti educati da domani si torna a fare ciò che si vuole e al piscino, la terra di nessuno, ognuno potrà nuovamente bivaccare, sporcare, portare i cani senza raccogliere i loro bisogni, parcheggiare le auto a proprio piacimento, (come mai non c’è il divieto di sosta sul piscino? Come mai non c’è il divieto di sosta escluso residenti come tutti i paesi CIVILI? Sarà mica per favorire qualcuno?), urlare, rompere, distruggere!
    Bravo sindaco, sei come Dimaio, un ciarlatano e un venduto!!!
    Buon Primo Maggio a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here