Ricollocazione corone feriali a S. Maria del Pozzo di Capurso

0
67

Domenica 3 febbraio 2019 sono state ricollocate sul capo di S. Maria del Pozzo e del Bambino Gesù le corone feriali, 50 giorni dopo la “svelatio” a seguito dei lavori di restauro del venerato affresco, in apertura della Celebrazione Eucaristica delle 19, presieduta da fra Alessandro Mastromatteo Ministro Provinciale. Come nel 1852 quando il Papa volle affidare al Cardinal Mattei il compito di incoronare la Madonna a Capurso, le corone, di nuova manifattura, sono tornate sul capo del Bambinello e della Vergine del Pozzo, “tra l’osanna dei presenti, il suono delle campane e l’applauso dei pellegrini” presenti in Basilica.

Le due nuove corone feriali, di manifattura napoletana, sono state donate dalla famiglia del giovane Alessandro Borghetto.

Alessandro di anni 20, coinvolto in un grave incidente stradale che lo ha reso in fin di vita, è stato ricoverato sin da subito presso l’ospedale Cardarelli di Napoli.

Durante il suo ricovero nel reparto di terapia intensiva, contemporaneamente si portava a compimento la realizzazione delle nuove corone per la sacra immagine della Madonna del pozzo, commissionate dalla fraternità dei Frati Minori di Capurso allo zio del giovane Alessandro, l’artigiano argentiere Luigi Infuso.

Lo stesso argentiere, conosciuta la “fama” di numerosi miracoli della Madonna del Pozzo di Capurso, ha sin da subito deciso, in accordo con i genitori di Alessandro, di donare le stesse corone alla Madonna, come ex voto, chiedendo la grazia della guarigione. Il giovane Alessandro purtroppo qualche giorno dopo si è spento. Era il 23 gennaio 2019.

Nella celebrazione Eucaristica di domenica 3 febbraio, a ricollocare le corone sull’Affresco, il Ministro Provinciale fr. Alessandro Mastromatteo, per mano degli stessi restauratori, alla presenza del Rettore del Santuario, fr. Filippo D’Alessandro, del Sindaco di Capurso Francesco Crudele e di tutta la comunità francescana.

A conclusione della Celebrazione la banda cittadina è entrata in chiesa intonando “l’Evviva Maria”, proprio per rendere omaggio alla Vergine Celeste. Successivamente sul sagrato della Basilica si è tenuto un piccolo momento di festa con l’accensione del falò in onore della Madonna del Pozzo e un fuoco pirotecnico offerto da un fedele.

Vi proponiamo in allegato le immagini del momento dell’incoronazione e del successivo momento di festa sul sagrato.

Redazione

© Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here