Gas Radon: parte oggi la verifica negli edifici pubblici

0
61

La Legge Regionale del 3 Novembre 2016 n. 30 “Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente confinato”, così come modificata dall’art. 25 dalla Legge Regionale 36/2017 del 09/08/2017(BURP n. 96 del 11/08/2017), prescrive la misura di radon per tutti i luoghi accessibili al pubblico, indipendentemente dalla loro localizzazione, su tutto il territorio regionale.
Per gli edifici strategici di cui al D.M. 14.01.2008 e destinati all’istruzione, compresi gli asili nido e le scuole materne, il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso, e in tutti i locali dell’immobile interessato, non può superare i 300 Bq/mc, misurato con strumentazione passiva.

Il Radon è un inquinante presente ovunque in quanto il suo progenitore, l’uranio, è un elemento largamente presente in natura, tuttavia diventa di particolare interesse da un punto di vista sanitario solo quando è presente negli ambienti confinati: il cosiddetto radon indoor.

Infatti, se il gas radon, prodotto dal suolo e dalle rocce, fuoriesce e si diluisce nell’atmosfera, la sua concentrazione è talmente bassa da non costituire un rischio per la salute; se invece il gas radon penetra in un ambiente confinato, tenderà ad accumularsi raggiungendo livelli tali da rappresentare un rischio.

Nel Comune di Capurso gli edifici pubblici che, da oggi, saranno sottoposti a misurazione sono le scuole dell’infanzia, di primo e secondo grado, la biblioteca comunale “D’Addosio”, la sede AVIS, il cimitero, il Palazzo di Città, il Palalivatino, gli spogliatoi dello stadio e Palazzo Venisti.

Elena De Natale

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here