L’OrsaCuti perde a Trani ma è sempre in zona play off

0
6

Al “Ferrante” di Trani, Adriatica e OrsaCuti lasciano sul campo tutto quanto possibile alla ripresa del campionato, dopo ben 20 giorni di pausa, regalando del buon volley ma anche momenti meno esaltanti. Ne vien fuori un 3-1 che lascia l’amaro in bocca alle viaggianti, penalizzate oltremodo nel confronto dalla fresca gioventù e “minore esperienza”, che tuttavia consegna buone speranze per il prosieguo del campionato. Il match regala sin da subito un ottimo equilibrio in campo, con le cutigirls capaci di rimontare dal 22-17 e 24-19 al 24-26 grazie soprattutto ad un gran finale di frazione di capitan Ceo in battuta. Le padrone di casa, spronate a gran voce da coach Mazzola, non ci stanno ed al cambio di campo, complice anche una cattiva gestione della condensa nell’impianto che le innervosisce, le nostre perdono malamente il set. Cambio di campo e sembra tornare tutto al primo set, con scambi punto punto che portano avanti le nostre fino al 21-22. Qui parte il più classico dei black-out e con ben 4 punti consecutivi, Brattoli & co. si portano sul 2-1, con molte delle ragazze di coach Malena che risentono del calo nervoso per quanto speso nei primi tre parziali e finiscono per cedere facilmente anche il 4° ed ultimo set. La terza sconfitta stagionale porta anche a 4 pt. il distacco dalle tranesi, sempre terze in classifica, confermando la quarta piazza ad un solo punto dall’Amatori Bari, prossima avversaria al PalaLivatino.


ADRIATICA VOLLEY TRANI vs ORSA CUTI VOLLEY  3-1 (24-26, 25-14, 25-22, 25,16)


ADRIATICA VOLLEY TRANI: Abbattista, Ayroldi, Brattoli, Cosentino (K), Cozzolino, D’Aniello, Di Corato, Gabriele, Gorgoglione, Lamanuzzi, Milillo, Miranda, Sollecito (L). 1° All.: Mazzola, 2° All.: Piccigallo.

ORSA CUTI VOLLEY: Cacucciolo, Ceo (K), De Leonardis, De Vincenzo, Madio (L), Marigliano Marilisa, Marigliano Monica, Romano, Ronghi. 1° All.: Malena, 2° All.: Mauro.

ARBITRI: Magrone e Losapio


Giuseppe Lonero

© Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here