A Capurso scuole e strutture sportive comunali cardio protette

0
68

L’amministrazione comunale di Capurso, al fine di garantire sicurezza all’incolumità di chi pratica attività ludico-ricreative, ha donato alcuni defibrillatori automatici (DAE) che si vanno ad aggiungere a quello già presente allo stadio comunale.

L’iniziativa, stando alle statistiche, assume carattere di necessità e di urgenza poiché ogni anno circa 70.000 persone muoiono a causa di un arresto cardiaco, evento il più delle volte evitabile grazie a manovre di rianimazione, dove l’utilizzo di un defibrillatore, diventa essenziale.

La consegna ufficiale è avvenuta in luoghi e momenti diversi, sempre da parte del consigliere delegato allo Sport Vito Ricci, in rappresentanza del Comune di Capurso.

Tre i defibrillatori donati: il primo alle associazioni sportive che fanno attività presso il Pala Livatino, con la partecipazione dei dirigenti della Futsal Capurso e della Polisportiva Orsa, società che vivono quotidianamente la struttura per l’esercizio delle diverse pratiche agonistiche; il giorno seguente è invece toccato agli istituti scolastici Savio-Montalcini e Bosco-Venisti alla presenza dei dirigenti Francesca De Ruggieri e Rosa Severina Tirico, e dell’assessore alla pubblica istruzione Maria Squeo.

Un’accoglienza calorosa, in entrambi i comprensivi, è stata riservata dagli alunni alle autorità presenti e ai volontari della Angel’s Team, cui è spettato il compito di spiegare le funzioni di questo importante dispositivo salva vita.

“Sono particolarmente contento per questa giornata – dichiara il Sindaco Francesco Crudele – avere delle Scuole sicure è stato da sempre un obiettivo dell’amministrazione che ho l’onore di guidare, e rappresenta anche un diritto da garantire in tutte le strutture sportive del territorio. Abbiamo fatto un importante passo avanti nel rendere cardio-protetti alcuni dei luoghi più frequentati dagli sportivi e dagli studenti capursesi. Una missione partita nella primavera del 2016 e che andrà avanti anche in futuro. È infatti nostra intenzione dotare di defibrillatore il Centro Sociale Venisti, la Biblioteca e lo stesso Palazzo di Città. Ringrazio tutti coloro i quali si sono prodigati per questa importante giornata, in particolare i dirigenti scolastici, i docenti, gli alunni e i volontari dell’associazione Angel’s Team per la collaborazione”.

“Abbiamo dotato il Pala Livatino e gli istituti comprensivi Savio-Montalcini e Bosco-Venisti di defibrillatori semi-automatici” dice il consigliere delegato allo Sport Vito Ricci. “L’importanza di avere a disposizione un defibrillatore semi-automatico – aggiunge il consigliere Vito Ricci – è provata da tempo, in quanto una tempestiva e rapida defibrillazione è l’unico trattamento efficace in caso di arresto cardiaco improvviso. Un intervento di primo soccorso rapido e adeguato può aumentare la possibilità di sopravvivenza rendendo ogni minuto di vitale importanza”.

© Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here